Chris Warren (cestista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chris Warren
Dati biografici
Nome Levour Christopher Warren
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Panamá Panamá
Altezza 196 cm
Peso 94 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Guardia / ala piccola
Squadra No flag.svg Free agent
Carriera
Giovanili

2000-2001
2001-2003
Lakeview Centennial High School
Collin County Community College
S.C. Gamecocks S.C. Gamecocks
Squadre di club
2003-2004 Panteras de Ag. Panteras de Ag. 53
2004 Univ. Cat. de Santiago 3
2005 Oliveirense Oliveirense 4
2005 Reflex Belgrado Reflex Belgrado 27
2006 Mineros de Cananea
2006 Tiburones Mazatlán 9
2006-2008 Cibona Zagabria Cibona Zagabria 105
2008-2009 Scandone Avellino Scandone Avellino 28 (414)
2009-2011 Bilbao Berri Bilbao Berri 59
2011-2012 Cedevita Zagabria Cedevita Zagabria
2012-2013 Scandone Avellino Scandone Avellino 5 (46)
Nazionale
2004- Panamá Panamá
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2012

Levour Christopher Warren[1], detto Pepito (Garland, 19 gennaio 1981), è un cestista statunitense naturalizzato panamense.

Alto 1,96 m per 94 kg di peso, possiede notevoli doti atletiche oltre che una straordinaria precisione di tiro. Per questo può ricoprire più ruoli e si può definire una guardia-ala.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

College[modifica | modifica sorgente]

È cresciuto nella Lakeview Centennial High School disputando il primo anno da collegiale al Collin County Community College, per poi approdare alla South Carolina University. Qui ha giocato per due anni, dal 2001, disputando buoni campionati, senza però suscitare alcun interesse da parte dei team NBA.

Carriera professionistica[modifica | modifica sorgente]

Nel 2003 si è accasato in Messico per disputare la LNBP, vinta con i Panteras de Aguascalientes, la prima delle numerose squadre in cui ha militato durante un triennio vissuto da autentico girovago, sfruttando i periodi diversi in cui si svolgono i campionati in America latina e in Europa. In questi anni ha vestito la maglia dell'Universidad Catolica de Santiago, in Cile, poi di nuovo in Messico con i Panteras de Aguascalientes. Si confronta per la prima volta con l'ambiente europeo giocando nel Basquetebol Oliveirense, sebbene in un Paese, il Portogallo, che vive poco di basket. A stagione in corso passa ai serbi dello Železnik Belgrado, vincitori dell'edizione precedente della Lega Adriatica. Agli inizi del 2005 torna in Messico nel CiBaCoPa (Circuito de Baloncesto de la Costa del Pacífico) con i Mineros de Cananea e successivamente coi Tiburones Mazatlán.

Fin dalla sua militanza in Serbia viene tenuto d'occhio dagli scout del KK Cibona Zagabria, che alla prima occasione lo mettono sotto contratto. Gioca così tre stagioni in Croazia, vincendo per due anni consecutivi il campionato nazionale (2005-06 e 2006-07) e mettendosi in mostra in quella che è considerata la seconda competizione per club dopo l'NBA, ovvero l'Eurolega, con percentuali di tiro da vero cecchino.

Complici le splendide stagioni a livello continentale, durante il mercato estivo del 2008 viene scelto dall'AIR Avellino come pedina fondamentale del suo roster, chiamato a dimostrare definitivamente il suo valore in uno dei campionati più difficili, qual è la Serie A italiana, e a riaffermarsi in Eurolega.

Il 23 giugno 2009 viene annunciato l'ingaggio del giocatore da parte del Club Basket Bilbao Berri, militante nel campionato spagnolo[2].

Il 19 agosto 2012 torna alla Sidigas Avellino[3].

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Ha scelto di giocare con la maglia della nazionale panamense, seguendo le orme di suo fratello Jamahr.

Con la nazionale ha vinto la medaglia di bronzo al Campionato Centroamericano del 2004 e ha partecipato al FIBA Americas Championship 2005 classificandosi al 5º posto.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Cedevita Zagabria: 2012

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Situazione tesseramento sul sito della FIP
  2. ^ (ES) El Bilbao Basket ficha a Chris Warren.
  3. ^ Chris Warren torna dopo 4 stagioni, Lega Basket.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]