Chris Rea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chris Rea
Chris Rea nel 2011
Chris Rea nel 2011
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Genere Pop
Blues
Rock
Periodo di attività 1978 – in attività
Strumento chitarra, pianoforte
Etichetta JazzeeBlue
Magnet Records
United Artists Records
East West Records
Motown Records
Geffen Records
Edel Music
Album pubblicati 34
Studio 22
Live 2
Raccolte 10
Opere audiovisive 3
Sito web

Christopher Anton Rea (Middlesbrough, 4 marzo 1951) è un cantante e chitarrista britannico.

Gli esordi[modifica | modifica sorgente]

Figlio di immigrati italiani che possedevano un chiosco di gelati, Chris Rea iniziò a cantare e suonare la chitarra all'inizio degli anni settanta in una band chiamata Magdalene, che vinse un importante concorso nazionale nel 1975 senza però ottenere un contratto.

Negli anni ottanta ottenne fama internazionale grazie ai successi Fool (If You Think It's Over), On the Beach, Josephine, Looking for the summer, Julia, Auberge e Road to hell. Prima del grande successo di Josephine, grazie ad una versione remix realizzata nel 1987, altri due suoi brani furono ballatissimi sulle piste delle discoteche nel 1983: Let it loose e I can hear your heartbeat.

Nel 2002, dopo una lunga assenza dovuta ad una grave malattia, Rea è tornato alla musica delle sue radici: il jazz-blues.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Inizialmente si lanciò musicalmente con il nome "Benny Santini" e fece parte della Band Magdalene.

In seguito Rea lasciò la band e, dopo l'esordio solista di Whatever Happened to Benny Santini (1978) (che entrò nella Top 20 statunitense), usando da allora il suo nome Chris Rea, pubblicò l'album Deltics (1979) e Ternnis (1980).

In Europa ottenne risultati altalenanti, e meditò più di una volta sull'opportunità di lasciare le scene, ma arrivò a vendere, nel corso della sua carriera, circa 30 milioni di dischi, pubblicando 18 album.

Tra questi New Light Through Old Windows (1988) e The Road to Hell (1989), salutato da pubblico e critica come il suo miglior album. Ha avuto successo anche Auberge (1991), cui sono seguiti altri album, tra cui Expresso Logic (1994) e The Best of Chris Rea (1995), che però non hanno scalato le classifiche come i precedenti.

Nonostante seri problemi di salute, nel 2000 pubblicò King of the Beach. Dopo Stony Road e nel 2005 pubblicò Blue Guitars, un mastodontico progetto, che comprendeva undici dischi - per un totale di 137 canzoni inedite - ed un DVD, abbinati ad un libro illustrato dallo stesso musicista italo-inglese.

Nel 2008 è stato pubblicato l'album The Return of Fabulous Hofner Blue Notes. Nel 2011 ha pubblicato con la Jazzee Blue un nuovo lavoro: Santo Spirito Blues in due versioni diverse, CD e triplo CD.


Chris Rea è sposato da più di trent'anni con Joan ed ha due figlie.

Successi[modifica | modifica sorgente]

  • 1978 Whatever Happened To Benny Santini?
  • 1979 Deltics
  • 1980 Tennis
  • 1982 Chris Rea
  • 1983 Water Sign
  • 1984 Wired To The Moon
  • 1985 Shamrock Diaries
  • 1986 On The Beach
  • 1987 Dancing With Strangers
  • 1988 New Light Through Old Windows
  • 1989 The Road To Hell
  • 1991 Auberge
  • 1992 God's Great Banana Skin
  • 1993 Espresso Logic
  • 1994 The Best Of Chris Rea
  • 1996 La Passione
  • 1998 The Blue Cafe
  • 1999 The Road To Hell: Part 2
  • 2000 King Of The Beach
  • 2001 The Very Best Of Chris Rea
  • 2002 Dancing Down The Stony Road
  • 2003 Blue Street (Five Guitars)
  • 2003 Hofner Blue Notes
  • 2004 The Blue Jukebox
  • 2005 Heartbeats - Chris Rea's Greatest Hits
  • 2005 Blue Guitars
  • 2006 The road to hell and back
  • 2009 Still So Far To Go The Best Of
  • 2011 Santo Spirito Blues

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Chris Rea discography.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 49409208 LCCN: n/91/122070