Chris Hülsbeck

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chris Hülsbeck(al centro) al Sound of Games 2010,Vienna.

Chris (Christopher) Hülsbeck (Kassel, 2 marzo 1968) è un compositore tedesco di musica per videogiochi. Fuori dai paesi di lingua tedesca, il suo cognome è trascritto soprattutto come Huelsbeck. Da molti anni vive a Petaluma, California, Stati Uniti..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha scritto colonne sonore per più di 70 titoli, tra cui Star Wars Rebel Strike per il Nintendo Gamecube. Molte delle sue musiche per il Commodore 64 sono attualmente considerate dei classici tra gli entusiasti, in particolare modo quelle di Great Giana Sisters e quelle della serie di videogiochi Turrican. I primi riconoscimenti per Chris arrivarono a 16 anni quando la sua composizione "Shades" arrivò prima in una competizione indetta dalla rivista tedesca "64er Magazine".

Ha creato un sistema di riproduzione della musica per l'Amiga chiamato TFMX - "The Final Musicsystem eXtended", che presentava caratteristiche molto più avanzate dei rivali Soundtracker e Protracker, come le distorsioni logaritmiche della frequenza, macro per suoni e andature differenziate per ciascuna traccia.

Una versione di TFMX realizzata in collaborazione con Jochen Hippel tramite un mix in tempo reale via software consentiva di riprodurre fino a 7 voci (sample) contemporaneamente su Amiga, contro le 4 disponibili in hardware sul chip audio dell'home computer Commodore. Tra i giochi che fanno uso di TFMX 7 voice routine ricordiamo Turrican II: The Final Fight e Turrican 3, Apidya, Carl Lewis Challenge.

Le musiche a 7 voci si limitavano allo schermo iniziale dei titoli, agli high-score e ai crediti, poiché nella parte giocata il missaggio era piuttosto difficile a causa delle limitazioni delle CPU di quei computer.

Alcune delle sue composizioni maggiormente famose sono state eseguite dal vivo più volte da un'orchestra sinfonica al completo all'interno dei "Symphonic Game Music Concert" a Lipsia. Il 22 agosto 2007, in occasione dell'annuale edizione di questo concerto, ha presentato in anteprima mondiale il suo ultimo CD intitolato "Number Nine".

Il 23 agosto 2008, a Colonia, è stato organizzato un concerto dal titolo Symphonic Shades, dedicato alle opere di Hülsbeck. L'orchestra, composta dalla WDR Radio Orchestra olter che dai solisti Jari Salmela e Rony Barrak, è stata guidata da Arnold Roth[1].

Nel 2012 da inizio al progetto Turrican Soundtrack Antology, per produrre in 3 CD la colonna sonora definitiva di Turrican, tramite il sito di Kickstarter, Hülsbeck chiede una donazione di denaro da $1 in su per arrivare alla soglia dei $75.000 (raggiunta in breve tempo) necessaria per la produzione. Alla fine i contributi per la produzione sono arrivati alla ragguardevole cifra di 175,535 Dollari. Il progetto è stato chiuso il 3/6/2012 con l'inizio della produzione dei CD. Hülsbeck ha iniziato a distribuire la compilation ai backers del progetto di Kickstarter con la distribuzione in formato digitale il 26/11/2013, seguito dalla spedizione dei CD nel mese di dicembre 2013.

Chris Hülsbeck, il primo a sinistra al Gamescom 2012

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 1991 Shades
  • 1992 Apidya
  • 1992 To be on Top
  • 1993 Turrican Soundtrack
  • 1994 Native Vision - Easy life (singolo)
  • 1994 Rainbows
  • 1995 Sound Factory (contiene una traccia dati con le campionature utilizzate da Hülsbeck e musiche in formato TFMX)
  • 1997 Tunnel B1 Soundtrack
  • 1997 Extreme Assault Soundtrack
  • 1998 Peanuts feat. Doc. Schneider - Leben betrügt (singolo)
  • 2000 Bridge from the past to the future
  • 2000 Collage
  • 2000 Merregnon Soundtrack - Volume 1
  • 2001 Chris Huelsbeck in the Mix (pubblicata da ZYX Music)
  • 2004 Merregnon Soundtrack - Volume 2
  • 2007 Number Nine
  • 2008 Symphonic Shades - Huelsbeck in Concert
  • 2013 Turrican Soundtrack Anthology

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Lista parziale di videogiochi di cui Hülsbeck ha scritto la musica:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sito ufficiale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Symphonic Shades "Hülsbeck in Concert"

Controllo di autorità VIAF: 79946664