Chocolate Starfish and the Hot Dog Flavored Water

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chocolate Starfish and the Hot Dog Flavored Water
Artista Limp Bizkit
Tipo album Studio
Pubblicazione 17 ottobre 2000
Durata 72 min : 22 s
Dischi 1
Tracce 15
Genere Rap metal
Nu metal
Rap rock
Post-grunge
Alternative metal
Etichetta Flip/Interscope
Produttore Terry Date
Registrazione /
Note /
Certificazioni
Dischi d'oro 1
Dischi di platino 6
Limp Bizkit - cronologia
Album precedente
(1999)
Album successivo
(2001)

Chocolate Starfish and the Hot Dog Flavored Water è il terzo album in studio dei Limp Bizkit, pubblicato nel 2000.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Prodotto da Terry Date e pubblicato per la Flip/Interscope, diventò il disco rock di maggior successo nella prima settimana, con 1 milione di copie vendute.[1] In seguito, malgrado le forti critiche soprattutto al suo titolo volgare, riferito alla sodomia e che invece ironizza ferocemente sui diverbi tra Fred Durst e i suoi detrattori,[2] con 12 milioni di copie all'attivo divenne l'album dei Bizkit di maggior successo commerciale.[3]

Tra i suoi brani, "Take A Look Around" ha fatto precedentemente parte della colonna sonora di Mission: Impossible 2 (2000), "My Way" è stata in quella di The Fast and the Furious e della diciassettesima edizione del PPV della World Wrestling Entertaiment WrestleMania. "Hot Dog" usa la parola "fuck" 48 volte e ha un ritornello che parodia quello di "Closer" dei Nine Inch Nails.[4][5][6][7]

Il clip di "Rollin' (Air Raid Vehicle)", girato da Fred Durst al World Trade Center a fine 2000, fu premiato come miglior video rock agli MTV Video Music Awards del 2001.

Al disco collaborarono anche Scott Weiland degli Stone Temple Pilots ("Hold On"), Xzibit ("Getcha Groove On"), Method Man dei Wu Tang Clan (presente insieme a DMX in "Rollin' (Urban Assault Vehicle)") e il comico Ben Stiller (nella traccia nascosta successiva all'outro).

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Intro – 1:18
  2. Hot Dog – 3:50
  3. My Generation – 3:41
  4. Full Nelson – 4:07
  5. My Way – 4:32
  6. Rollin' (Air Raid Vehicle) – 3:33
  7. Livin' It Up – 4:24
  8. The One – 5:43
  9. Getcha Groove On – 4:29
  10. Take a Look Around – 5:21
  11. It'll Be O.K. – 5:06
  12. Boiler – 7:00
  13. Hold On – 5:47
  14. Rollin' (Urban Assault Vehicle) – 6:22
  15. Outro – 9:49

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Altri musicisti[modifica | modifica sorgente]

Scott Borland - tastiere

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Seymour, Craig (October 26, 2000). High 'Rollin. Entertainment Weekly. Accessed May 21, 2008.
  2. ^ Wild Wild Wes in Guitar World, ottobre 2000, p. 104.
  3. ^ http://www.iconvsicon.com/2009/06/09/limp-bizkit-to-perform-as-part-of-ufc-100-event-weekend/#comments
  4. ^ Interview with Fred Durst by K-Rock New York. 2000.
  5. ^ Hector Saldana, Raw rules with Limp Bizkit (fee required) in San Antonio Express-News, 30 novembre 2000, pp. 4F. URL consultato il 23 marzo 2008.
  6. ^ This tour needs some new anger (fee required) in Telegram & Gazette, 24 ottobre 2000. URL consultato il 23 marzo 2008.
  7. ^ CD Reviews New Releases (fee required) in The Hartford Courant, 19 ottobre 2000.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal