Chlopsidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Chlopsidae
Chlopsis bicolor.jpg
Chlopsis bicolor
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Superordine Elopomorpha
Ordine Anguilliformes
Famiglia Chlopsidae

I Chlopsidae sono una famiglia di pesci ossei appartenenti all'ordine Anguilliformes.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Sono presenti in tutti gli oceani soprattutto nelle fasce tropicali e subtropicali. Nel mar Mediterraneo è presente la specie Chlopsis bicolor, molto rara sulle coste italiane.

Sono tutti marini e bentonici.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Hanno l'aspetto tipico degli anguilliformi, serpentiforme e con un'unica pinna impari lungo tutto il corpo. La linea laterale si estende solo nella regione della testa. Le pinne pettorali sono presenti solo in alcune specie. Privi di scaglie. Dimensioni di solito piccole.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Poco nota.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Il nome Xenocongridae è un sinonimo spesso utilizzato anche in pubblicazioni recenti.

Specie[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Tortonese E. Osteichthyes, Calderini, 1975
pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci