Chloe - Tra seduzione e inganno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chloe - Tra seduzione e inganno
Chloe film.jpg
Una scena del film.
Titolo originale Chloe
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA, Canada, Francia
Anno 2009
Durata 96 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85 : 1
Genere drammatico, thriller, erotico
Regia Atom Egoyan
Soggetto Philip Blasbland, Anne Fontaine, Jacques Fieschi, François-Olivier Rousseau (sceneggiatura del film Nathalie...)
Sceneggiatura Erin Cressida Wilson
Produttore Ivan Reitman, Joe Medjuck, Jeffrey Clifford, Simone Urdl (co-produttore), Jennifer Weiss (co-produttore), Ali Bell (produttore associato), Erin Cressida Wilson (produttore associato)
Produttore esecutivo Tom Pollock, Jason Reitman, Daniel Dubiecki, Olivier Courson, Ron Halpern
Casa di produzione Studio Canal, The Montecito Picture Company
Distribuzione (Italia) Eagle Pictures
Fotografia Paul Sarossy
Montaggio Susan Shipton
Musiche Mychael Danna
Scenografia Phillip Barker
Costumi Debra Hanson
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Chloe - Tra seduzione e inganno (Chloe) è un film del 2009 diretto da Atom Egoyan, interpretato da Julianne Moore, Liam Neeson e Amanda Seyfried.

È un remake del film francese Nathalie..., scritto e diretto nel 2003 da Anne Fontaine. Il film è uscito nelle sale cinematografiche italiane il 12 marzo 2010.

Trama[modifica | modifica sorgente]

I coniugi Catherine e David Stewart vivono una vita apparentemente felice, lei è medico mentre lui è un professore di musica, vivono in una bella casa a Toronto con il loro figlio adolescente, Michael. Dietro la loro esistenza perfetta si cela un matrimonio in crisi a causa del lavoro e della mancanza di comunicazione. Un giorno, David perde un aereo e per questo rincasa in ritardo, perdendosi la sua festa di compleanno che la moglie gli aveva organizzato. Le sue giustificazioni non convincono Catherine, facendo aumentare in lei i sospetti che il marito la tradisca. Per questo Catherine attua un piano: ingaggia una bella ed affascinante prostituta di nome Chloe per sedurre il marito, in modo da aver prove concrete sulla sua infedeltà. Da quel momento ella pianifica tutti gli incontri tra Chloe e il marito. Nei giorni seguenti, Chloe le confessa che è proprio David ad essere attratto da lei e Catherine inizia ad essere sempre più presa da questa situazione. Un giorno, le due donne si incontrano in un hotel, in cui Chloe fa vedere a Catherine come David la tocca, facendo così sesso con Catherine. Tornata a casa, Catherine ha una discussione con David, sospettando che anche lei lo tradisca, ma la loro lite viene fermata dal figlio Michael.

Il giorno seguente, Catherine incontra Chloe per giurarsi di non vedersi più e decide di incontrarla in un caffè assieme a David, per fargli ammettere di avere una relazione con lei, ma quando entra Chloe, questa si rigira vedendo i due, e David ammette di non conoscerla. In seguito a questa lite, David e Catherine si riappacificano e si baciano; a questo punto si capisce che David è sempre stato fedele e che Chloe ha sempre detto bugie.

Più tardi, Chloe va da Michael e fa l'amore con lui, ma entra Catherine sorprendendoli a letto.

Chloe le confessa di essere innamorata di lei e la minaccia con un fermaglio per i capelli. A questo punto, Catherine la ferma dicendole di amarla, ma arriva il figlio, e Catherine spinge Chloe fuori dalla finestra sfondando il vetro. Chloe si regge al telaio, ma si butta e muore.

Dopo arrivano i paramedici e Catherine viene confortata da David.

Il film si conclude con la festa di laurea di Michael, dove Catherine indossa tra i capelli il fermaglio di Chloe.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema