Chintz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il chintz, dalla parola Hindi chint, è un robusto tessuto di cotone.

Ad armatura tela o raso è caratterizzato dai colori vivaci e dalla mano lucida[1], ottenuta con una forte calandratura in fase di finissaggio o attualmente con l'utilizzo di silicone[2].

Adatto, per resistenza e decoratività, all'arredamento e alla tappezzeria, si utilizza per tende, copriletti, cuscini, rivestimenti di divani e poltrone.

Originario dell'India fu molto popolare in Europa nel XVII e XVIII secolo, prima importato e poi prodotto in loco. All'inizio riproduceva i disegni indiani, stampati in robbia o indaco, poi si diffusero stampe a fiorami, con colori molto sgargianti, generalmente su fondo chiaro.

In Francia divenne famoso il toile de Jouy, un tipo di chintz, prodotto nella città di Jouy-en-Josas dal 1759 caratterizzato da disegni con medaglioni contenenti personaggi storici e paesaggi stampati in rosso e blu su fondo bianco.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ CHINTZ - Dizionario Italiano online Hoepli - Parola, significato e traduzione
  2. ^ Produzione e vendita tessuti :: Serotex

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Philip Ball, Colore pag. 215-216, Biblioteca Universale Rizzoli, 2001 ISBN 8817000728

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Moda Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Moda