China Milan Equity Exchange

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

CMEX (China Milan Equity Exchange) è la prima piattaforma costituita per facilitare le acquisizioni societarie transfrontaliere tra aziende italiane e cinesi. CMEX è la licenziataria esclusiva per l’Italia della maggiore equity exchange cinese. Le piattaforme di equity exchange sono state create dal Governo Cinese per favorire la trasparenza nei processi di privatizzazione delle aziende pubbliche.

La storia[modifica | modifica sorgente]

Nel 2003, il Governo Cinese ha lanciato la più vasta campagna di privatizzazione di aziende pubbliche della storia economica mondiale. Da allora, migliaia di imprese pubbliche sono state acquisite da investitori privati attraverso una procedura, disciplinata da un ben preciso quadro normativo, volta a garantire trasparenza ed efficienza nei processi di acquisizione. Il sistema ideato dal Governo cinese è piuttosto semplice: qualunque partecipazione in un’impresa pubblica, per essere privatizzata, deve essere “messa all’asta” e ceduta al miglior offerente. Sono stati costituiti una serie di istituti, denominati equity exchanges, dotati delle professionalità necessarie per condurre l’asta tra potenziali offerenti. Questi istituti sono tutti soggetti alla supervisione del SASAC (State Assets Supervision Administration Commission), una sorta di ministero cinese delle partecipazioni statali. Tra le equity exchanges cinesi, la più rilevante per volume di transazioni è CBEX (China Beijing Equity Exchange), che ha chiuso il 2008 con 4,151 operazioni per un controvalore complessivo di circa 10 miliardi di Euro e che cura oltre il 50% delle privatizzazioni di imprese pubbliche in Cina. CBEX si avvale di una rete di oltre 200 brokers ed assume un ruolo di primo piano, oltre che nel collocamento di imprese in corso di privatizzazione, anche nella compravendita di aziende a capitale privato. Dal 2007, le imprese italiane possono accedere alla piattaforma CBEX per il tramite di CMEX, che è il licenziatario esclusivo di CBEX per l’Italia ed elabora le informazioni finanziarie -disponibili tramite la piattaforma CBEX- per la ricerca di aziende pubbliche e private in Cina che rappresentano potenziali target per società italiane ed europee interessate ad acquisire partecipazioni in società cinesi. CMEX opera inoltre come un istituto specializzato nell’assistenza ad imprese italiane che intendono fare accedere partner cinesi nel proprio capitale, essendo il referente esclusivo al quale CBEX segnala le aziende cinesi interessate a porre in essere acquisizioni in Italia, sull’onda degli effetti della Go out policy (Go out policy) varata sin dal 1999 dal Governo Cinese.

Il progetto CMEX-CBEX è stato ideato dallo Studio legale “Carone & Partners”, associato a “Grandall Legal Group”, uno dei maggiori studi legali cinesi.

Governance[modifica | modifica sorgente]

Il team CMEX si avvale della collaborazione di alcune delle figure di maggior prestigio della business community e del panorama politico e accademico italiano e cinese.

Consiglio di amministrazione

Franco Debenedetti - Presidente
È uno dei più autorevoli economisti ed opinion makers italiani. È amministratore di CIR, Cofide, Piaggio e della Fondazione Rodolfo Debenedetti. È membro dell’Advisory Board di Iride S.p.A. ed è stato Senatore della Repubblica dal 1996 al 2005.

Marco Carone - Amministratore Delegato
Avvocato e dottore commercialista, è socio fondatore dello Studio Legale “Carone & Partners”. Ha conseguito una laurea in Economia e una seconda laurea in Giurisprudenza, oltre ad un Master of Science in “Law and Accounting” presso la London School of Economics. È docente di diritto commerciale (base e progredito) presso l’Università Commerciale “L. Bocconi” di Milano ed è membro accademico dello “European Corporate Governance Institute” di Bruxelles. Ha ideato il progetto CMEX-CBEX.

Advisory Board

Alessandro De Nicola - Presidente
E’ managing partner delle sedi italiane dello studio legale “Orrick, Herrington & Sutcliffe”, uno fra i maggiori studi legali internazionali del mondo. Editorialista de “Il Sole 24 Ore”, è docente di diritto commerciale (base e progredito) presso l’Università Commerciale “L. Bocconi” di Milano, ha conseguito il Master LL.M ed il Ph.D. presso l’Università di Cambridge. E’ Presidente dell’Adam Smith Society.

Riccardo Gallo
È professore ordinario di economia industriale presso l’Università “La Sapienza”. È stato presidente dell’Istituto per la Promozione Industriale, membro del Comitato Privatizzazioni presso il Ministero Economia e Finanza, vicepresidente dell’Iri e amministratore di numerose società industriali con sede in Italia, Usa, Olanda, Spagna.


Sandro Salvati
Già amministratore delegato di Toro Assicurazioni e di Alleanza Assicurazioni, dove ha rivestito anche la carica di presidente del consiglio di amministrazione, è stato altresì membro del consiglio di amministrazione di Banca Intesa. E’ Presidente Comitato consultivo scientifico dell' ANIA.

Carlo Secchi
Già rettore dell’Università Bocconi, è unanimemente riconosciuto quale uno dei massimi economisti italiani. È inoltre membro del consiglio di amministrazione di numerose società quotate quali Mediaset, Allianz Italia, Pirelli, Italcementi e Parmalat.

Francesco Sisci
Pubblicista, è uno dei massimi sinologhi italiani e ha rivestito dal 2003 al 2005 la carica di presidente dell’Istituto Italiano di Cultura a Pechino. Laureato e specializzato in Lingua cinese a Venezia e a Londra, è stato il primo straniero mai ammesso alla Scuola Superiore dell’Accademia Cinese delle Scienze Sociali di Pechino.

Xiong Yan
Presidente del consiglio di amministrazione di CBEX, è anche fondatore e presidente del consiglio di amministrazione di China Universities Intelligence Bank Co., Ltd. Riveste incarichi accademici presso la Harbin University e l’Institute’s Youth League Committee ed è tra i più autorevoli esponenti della comunità politica e finanziaria cinese.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia