China Coast Guard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
China Coast Guard
中国海警
China Coast Guard logo.svg
Descrizione generale
Nazione Repubblica Popolare Cinese
Servizio Guardia costiera
Tipo Marina militare, polizia giudiziaria, polizia tecnico amministrativa marittima e sicurezza della navigazione
Ruolo Corpo nazionale di soccorso in mare
Guarnigione/QG Pechino
Simboli
Bandiera Flag of the People's Republic of China.svg

[senza fonte]

Voci su unità militari presenti su Wikipedia
Le zone economiche esclusive dei vari stati rivieraschi asiatici.

La China Coast Guard (cinese semplificato: 中国海警, pinyin Zhōngguó hǎijǐng; Wade-Giles: Chung-kuo hai-ching[1]) è uno dei vari organismi della Repubblica popolare cinese cui compete la salvaguardia della vita umana ed il coordinamento di ricerca e salvataggio in mare nonché la gestione amministrativa, la sicurezza della navigazione lungo i circa 14.500 km di coste[2][3], i 123.495 km[4][5][6] di acque navigabili interne e la difesa delle acque territoriali e della zona economica esclusiva cinese con una superficie marina di ~ 4.700.000 km².[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Convertitore da Pinyin a Wade-Giles e Yale.
  2. ^ La Repubblica popolare cinese escludendo i territori di Hong Kong, Macao, e quelli contesi dell'Aksai Chin, dello Shaksgam e di Taiwan, con 9.596.961 km² di superficie di cui 27.060 km² occupati da acqua, è al 3/4º posto tra i paesi che occupano la maggiore superficie nel mondo; con i suoi 14.500 km di coste (comprendendo anche Hong Kong e Macao 15.274 km) si pone all'11º posto tra i paesi per estensione costiera.
    La Cina inoltre ha stabilito il limite delle proprie acque territoriali a 12 mn, il che significa esercitare la sovranità su circa più di 220.000 km² di mare
    La zona contigua a 24 mn
    La zona economica esclusiva a 200 mn, potendo quindi esercitare il diritto di sfruttamento esclusivo delle risorse naturali su una superficie marina di ~ 4.700.000 km²
  3. ^ CIA - The World Factbook: China.
  4. ^ Cfr. China Infrastructure: Chapter VI: Inland ports and waterways - China’s inland waterway network, p. 237.
  5. ^ Travel China Guide - Water Transport of China, River Cruise, Waterways
  6. ^ Secondo altre fonti nel 2008 le acque interne navigabili si sono ridotte a 110.000 km con una variazione dell'-11,29 %
  7. ^ Fishery and Aquaculture Country Profiles China

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]