Chiesa di Santa Giustina (Venezia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°26′17.23″N 12°20′45.88″E / 45.43812°N 12.346078°E45.43812; 12.346078

Chiesa di Santa Giustina
La facciata
La facciata
Stato Italia Italia
Regione Veneto
Località Venezia
Religione Cattolica
Diocesi Patriarcato di Venezia
Consacrazione 1219 (sconsacrata nel 1810)
Stile architettonico barocco
Inizio costruzione XI secolo (?)

La chiesa di Santa Giustina è un edificio religioso di Venezia, situato nel campo omonimo, nel sestiere di Castello. La chiesa è oggi sconsacrata.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La fondazione della chiesa di Santa Giustina è di antichissima origine, probabilmente dell'XI secolo e fu consacrata parrocchia dal 1219.
Nel primo Quattrocento fu sede, per alcuni decenni, dei canonici dell'Ordine del Santissimo Salvatore di Santa Brigida, ai quali subentrarono nel 1448 le monache del monastero della chiesa di Santa Maria degli Angeli della vicina isola di Murano.
Per editto napoleonico, tra 1807 e 1810 sia la parrocchia sia le monache furono soppresse.
Oggi, dopo un radicale restauro e adattamento della struttura, vi ha sede il liceo scientifico "G.B. Benedetti".

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La chiesa di Santa Giustina si presenta fortemente rimaneggiata, tanto da conservare l'aspetto di un luogo sacro solo nella ricca facciata in pietra d'Istria: essa, chiusa in alto da una cornice orizzontale, si presenta tripartita da quattro lunghe colonne corinzie, che vanno dalla base alla spessa architrave. Le aperture sono cinque: il portale a tutto sesto è abbellito da un putto in chiave (in luogo del mascherone) e da due angeli, che poggiano simmetricamente sui due lati della volta dell'arco; ai lati del portale, separate dalle colonne, due monofore rettangolari; le altre due aperture, quasi impercettibili, sono degli oculi ovali presenti nella parte centrale, sotto l'architrave. A riempire la parte alta della facciata, quella tra l'architrave e un marcapiano che corre sopra il portale, tre lapidi sovrastate da sarcofago.
Sopra gli angeli dell'ingresso è stata posta una scritta in bronzo che rivela l'identità attuale dell'edificio: Liceo Scientifico.

Il lato destro della ex chiesa, che dà sul campo, si presenta come la facciata di un normale palazzo di tre piani, con un buon numero di monofore di forma rettangolare disposte simmetricamente e un portale laterale affiancato da due lesene.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]