Chiesa di San Salvador

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Chiesa di San Salvador (Venezia))

Coordinate: 45°26′12.08″N 12°20′11.54″E / 45.43669°N 12.33654°E45.43669; 12.33654

Chiesa di San Salvador
La facciata
La facciata
Stato Italia Italia
Regione Veneto Veneto
Località Venezia-Stemma.png Venezia
Religione Cristiana cattolica di rito romano
Titolare Gesù Salvatore
Diocesi Patriarcato di Venezia
Inizio costruzione 1507
Completamento 1534
Il proiettile inserito nel lato sinistro della facciata

La chiesa di San Salvador è un luogo di culto cattolico di Venezia, situato in campo San Salvador, nel sestiere di San Marco, non lontano dal ponte di Rialto.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Fondata nel VII secolo secondo antica tradizione dal vescovo san Magno e rifabbricata nel XII secolo dai Canonici di Sant'Agostino, deve la sua costruzione attuale all'opera di Tullio Lombardo, ultimata successivamente da Jacopo Sansovino.

Sul lato sinistro della facciata, alla base della prima colonna, si può notare incastrata nel muro una palla di cannone. La chiesa infatti fu colpita nell'assedio del 1849 durante uno dei tanti bombardamenti che le truppe austriache inflissero dal forte di Marghera alla città, autoproclamatasi repubblica indipendente sotto la guida di Daniele Manin. Il proiettile si conficcò nel punto dove ancora oggi è visibile, senza arrecare ulteriori danni alla struttura. Un'incisione sopra la palla di cannone rievoca l'episodio. Nella chiesa è sepolta Caterina Cornaro.

San Salvador parla molteplici lingue è infatti un'opera che raccoglie neobizantinismo e umanesimo. Da un lato Giorgio Spavento, proto della procurania de supra, ne traccia l`impianto di base, di cui si trova traccia fin dal 1507 nei documenti che parlano di un accordo tra il priore e i mastri muratori: "... Facendole de la largeza li sarà ordinata per maestro Zorzi Spavento...". Un progetto di ispirazione neobizantina dove l'insieme dell'intero sistema spaziale si affianca ad una riorganizzazione urbana che va da Rialto a San Marco. Tullio Lombardo ne traccia invece l'elevazione secondo una grammatica degli ordini classici del linguaggio umanistico.

Opere già nella chiesa[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]