Chiesa di San Leopoldo (Steinhof)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Leopoldo (Steinhof)
Esterno
Esterno
Stato Austria Austria
Località Vienna
Religione Cattolica
Diocesi Diocesi di Vienna
Architetto Otto Wagner
Stile architettonico Modernista
Inizio costruzione 1903
Completamento 1907

La chiesa di San Leopoldo si trova alle pendici del Galitzinberges all'estrema periferia ovest di Vienna. Il progetto originale è di Otto Wagner, che la concepì come una moderna casa del signore, diversa da tutte le chiese costruite fino a quel momento e in sintonia con lo stile della Secessione viennese. Edificata tra il 1904 e il 1907, la chiesa sorge all'interno di un ospedale psichiatrico e si trova nel punto più alto della zona, visibile da quasi ogni punto del distretto. Per enfatizzarne l'aspetto, Wagner concepì una cupola in rame sproporzionata in grandezza, e dorata.

Le preziose finestre di vetro a mosaico vennero rimosse durante la seconda guerra mondiale e conservate in Cecoslovacchia, da dove vennero riportate nel 1950. A causa dei danni subiti nel corso del conflitto, è stata restaurata due volte: nel 1961 - 1964 e tra il 2000-2006.

La facciata è ricoperta con lastre di marmo di 2 cm di spessore, integrati con "chiodi di rame" nella muratura. Il marmo proviene dalle cave di marmo di Carrara in Italia centrale ed è di ottima qualità. Le torri ai lati dell'ingresso principale sono sormontate da due statue in rame con i due santi patroni della Bassa Austria: san Leopoldo e san Severino.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura