Chiesa di San Giovanni Battista (Londra)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa di San Giovanni Battista
Church of St John the Baptist
Facciata della Chiesa di St John's Hoxton
Facciata della Chiesa di
St John's Hoxton
Stato Regno Unito Regno Unito
   Inghilterra Inghilterra
Regione Londra
Località Hoxton
Religione Chiesa anglicana
Titolare san Giovanni Battista
Diocesi diocesi di Londra
Architetto Francis Edwards,
scuola di Soane
Stile architettonico neoclassico
Inizio costruzione 1825
Completamento 1826
Sito web Sito ufficiale

La chiesa di San Giovanni Battista (in inglese: Church of St John the Baptist) è una parrocchia di culto anglicano, situato a Hoxton[1] del borgo londinese di Hackney.

Realizzata in stile neoclassico, risale alla prima metà del XIX secolo,[2] la chiesa nei pressi dell'incrocio fra Pitfield Street con New North Road a Londra N1, dista dalla cattedrale di San Paolo nella Città circa 1 km.[3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Edificio di St John's Hoxton è stata costruita su progetto dell'architetto Francis Edwards, uno dei più illustri allievi di Sir John Soane. Essa fu una delle chiese realizzate dopo l'approvazione dei Church Building Acts (1818 e 1824), che prevedeva il finanziamento della costruzione da parte del parlamento.[4]

La sua costruzione durò dal 1825 al 1826, anno in cui fu completata ed inaugurata. Nel XX secolo è stata realizzata la decorazione parietale interna.[5]

Nel 1850 John Goldsmith, grande trisnonno materno di S.A.R. la Duchessa di Cambridge, era sposato nella chiesa.[6]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

St John's Hoxton è situata all'interno di un piccolo giardino di forma trapezoidale, e non dà direttamente sulla strada.[7]

Unico edificio in stile neoclassico, la sua facciata si presenta alquanto schiacciata, di forma rettangolare; essa è suddivisa in tre fasce verticali: le due laterali, uguali fra di loro, delimitate da una lesena tuscanica per lato e con un finestrone ad arco al centro; la centrale con, inquadrato fra due colonne ioniche scanalate, il portale, sormontato da una finestra rettangolare. Al centro della facciata si innalza il campanile, costituito da una base a pianta quadrata e da altri due ordini circolari, all'interno dei quali vi sono le campane.

L'interno della chiesa è a navata unica con, ai lati, due matronei sorretti da colonne tuscaniche lisce. In fondo alla navata, vi è l'abside, a pianta rettangolare, che presenta, sulla parete di fondo, l'altare maggiore in legno e, sopra quest'ultimo, una monofora chiusa da una vetrata policroma raffigurante il Redentore in trono. Sia il soffitto, sia le pareti sono decorate con affreschi neoromanici, opera di Joseph Reeve.

Organo a canne[modifica | modifica wikitesto]

Sulla cantoria alla balconata in controfacciata, si trova l'organo a canne, costruito nel 1915 da Thomas Sidwell Jones e ricostruito nel 1934 dalla ditta organaria Henry Speechly.[8]

Lo strumento, racchiuso entro l'elaborata cassa neoclassica in legno del precedente organo nel 1834, è a trasmissione elettrica ed ha consolle indipendente a pavimento nella navata, con tre tastiere di 58 note ciascuna e pedaliera concavo-radiale di 30 note. La sua disposizione fonica è la seguente:

Prima tastiera - Choir
Gamba 8'
Dulciana 8'
Lieblich Gedact 8'
Viol d'Orchestre 8'
Flute 4'
Piccolo 2'
Clarinet 8'
Seconda tastiera - Great
Bourdon 16'
Open Diapason No. 1 8'
Open Diapason No. 2 8'
Clarabella 8'
Dulciana 8'
Principal 4'
Harmonic Flute 4'
Twelfth 2.2/3'
Fifteenth 2'
Mixture 3'
Trumpet 8'
Terza tastiera - Swell
Double Diapason 16'
Open Diapason 8'
Lieblich Gedact 8'
Salicional 8'
Voix Celeste 8'
Principal 4'
Mixture 3'
Cornopean 8'
Oboe 8'
Pedale - Expression
Open Diapason 16'
Bourdon 16'
Bass Flute 8'
Le armi dell'Arte della Seta di Londra, patrono del beneficio parrocchiale

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ www.achurchnearyou.com (EN)
  2. ^ www.londongardensonline.org.uk
  3. ^ www.london.anglican.org
  4. ^ www.british-history.ac.uk
  5. ^ www.haberdashers.co.uk
  6. ^ www.wargs.com
  7. ^ www.visionofbritain.org.uk
  8. ^ www.organ-biography.info

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]