Chiesa di San Domenico (Orvieto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 42°43′15.86″N 12°06′48.26″E / 42.721074°N 12.113405°E42.721074; 12.113405

Chiesa di San Domenico
La facciata.L'edificio attuale è quello che rimane dopo la demolizione del corpo principale della chiesa avvenuta nel 1932.
La facciata.
L'edificio attuale è quello che rimane dopo la demolizione del corpo principale della chiesa avvenuta nel 1932.
Stato Italia Italia
Regione Umbria Umbria
Località Orvieto
Religione Cristiana cattolica di rito romano
Titolare Domenico di Guzmán
Diocesi Diocesi di Orvieto-Todi
Stile architettonico gotico
Inizio costruzione 1233

La chiesa di San Domenico è un luogo di culto cattolico di Orvieto. La sua costruzione fu iniziata nel 1233, pochi anni dopo la morte di san Domenico ed è forse una delle prime chiese dell'Ordine dei domenicani.

L'edificio era costruito a tre navate e tuttora rimangono soltanto l'abside e il transetto dopo che il resto del corpo della chiesa fu abbattuto nel 1932 per la costruzione dell'Accademia femminile di educazione fisica. Oggi quel complesso di edifici ospita il centro addestramento di specializzazione dei Baschi Verdi della Guardia di finanza.

All'interno della chiesa è conservata la cattedra utilizzata da Tommaso d'Aquino durante le lezioni di teologia che teneva ad Orvieto nel periodo in cui vi risiedette (1263-1264).

Monumenti degni di nota sono:

Dalla chiesa proviene il bellissimo Polittico con Madonna, Bambino e Santi di Simone Martini (1323-1324), conservato oggi al Museo dell'Opera del Duomo di Orvieto.

Interno della chiesa di San Domenico. Sulla sinistra si può notare il Mausoleo del cardinale De Braye.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]