Chiesa di San Callisto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 41°53′20.59″N 12°28′13.84″E / 41.889054°N 12.470511°E41.889054; 12.470511

San Callisto
Facciata
Facciata
Stato Italia Italia
Regione Lazio
Località Roma
Religione cattolica
Diocesi Diocesi di Roma
Inizio costruzione 1610
Completamento 1613

La chiesa di San Callisto è una chiesa di Roma, nel rione Trastevere, nella piazza omonima.

Di origini antiche, secondo la tradizione è costruita sulla casa ove abitualmente si ritirava a pregare papa Callisto I (217-222) e dove subì il martirio per affogamento: nel cortile dell'ex convento, annesso alla chiesa, si trova la vera del pozzo ove si narra sia stato martirizzato il pontefice. Il pozzo è conservato all'interno della chiesa, nella cappella di sinistra.

Sul luogo del martirio fu inizialmente costruito un oratorio commemorativo e poi, nell'VIII secolo, papa Gregorio III vi fece erigere un tempio. Ricostruita nel XII secolo, la chiesa fu nuovamente riedificata nel 1610 su progetto di Orazio Torriani, quando venne innalzato anche il monastero annesso per ospitarvi i monaci benedettini. Dal 1517 la chiesa è sede dell'omonimo titolo cardinalizio. A causa dell'occupazione francese all'inizio dell'Ottocento, entrambi gli edifici subirono gravi danni che resero necessari sostanziosi restauri operati durante il pontificato di Pio IX nel 1851. L’insieme fu sottoposto a nuovi, rilevanti restauri negli anni trenta, condotti dall'architetto Giuseppe Momo.

La facciata della chiesa è quella del XVII secolo che mostra, nell'ordine superiore, lo stemma di Paolo V. L'interno è ad una sola navata con una cappella per lato e conserva, in particolare:

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Mariano Armellini, Le chiese di Roma dal secolo IV al XIX, Roma, Tipografia Vaticana, 1891. Testo disponibile su penelope.uchicago.edu.
  • Christian Hülsen, Le chiese di Roma nel Medio Evo, Firenze, Olschki, 1927. Testo disponibile su penelope.uchicago.edu.
  • Giuseppe Momo, Relazione sui lavori di restauro della chiesa di San Calisto in Roma, Roma, Società Arti Grafiche, 1938.
  • Claudio Rendina, Le Chiese di Roma, Milano, Newton Compton, 2000, p. 57.
  • Giorgio Carpaneto, Rione XIII Trastevere, in AA.VV, I rioni di Roma, Roma, Newton Compton, 2000, vol. III, pp. 831-923.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]