Chiesa dei Santi Marcellino e Pietro al Laterano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 41°53′20.57″N 12°30′11.26″E / 41.889047°N 12.503128°E41.889047; 12.503128

Santi Marcellino e Pietro al Laterano
Facciata della chiesa, vista da via Merulana
Facciata della chiesa, vista da via Merulana
Stato Italia Italia
Regione Lazio
Località Roma
Religione Chiesa cattolica di rito romano
Diocesi Roma
Architetto Girolamo Theodoli
Stile architettonico barocco
Inizio costruzione IV secolo
Completamento 1751

Santi Marcellino e Pietro è una delle chiese di Roma, costruita nel IV secolo su via Merulana e dedicata ai santi omonimi; essa si trova nel rione Monti.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La chiesa venne fatta costruire nel IV secolo da papa Siricio, nei pressi delle catacombe di via Labicana: l'annesso ospizio divenne un centro per i pellegrini. Nell'VIII secolo papa Gregorio III fece restaurare la chiesa. Papa Alessandro IV decise di ristrutturarla nel 1256, per ospitarvi le reliquie dei due santi e di santa Marzia, posta in una urna sotto l'altare maggiore.

Nel 1751 papa Benedetto XIV fece ricostruire la chiesa. Caratterizzata da un esterno a cubo con facciata di Girolamo Theodoli, un interno con pianta a croce greca, una cupola di influenza borrominiana e una pala d'altare di Gaetano Lapis raffigurante il martirio dei santi titolari della chiesa. I Carmelitani scalzi ricevettero l'amministrazione del luogo di culto, mantenedola fino al 1906.

Il 15 ottobre 2011 la chiesa è stata fatta oggetto di atti vandalici da parte dei "Black block" che protestavano contro le politiche economiche mondiali, i quali hanno distrutto un crocifisso e una statua della Madonna di Lourdes nella canonica della chiesa. [1] [2]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Roma ferita, il giorno dopo le violenze
  2. ^ "Feriti nella fede"

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]