Chiesa cattolica nelle Maldive

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La chiesa cattolica nelle Maldive non è presente con una propria struttura.

Non esistono diocesi cattoliche nell'arcipelago. Nelle Maldive la Costituzione del 1998 definisce l'islam religione di Stato. L'insegnamento dell'islam è parte obbligatoria dell'istruzione scolastica.

Secondo la legge nazionale, convertirsi a un'altra religione o rinunciare all’islam è considerato apostasia ed è un reato capitale, che può essere punito anche con la pena di morte.[1] Si stima che oltre lo 0,1% della popolazione sia di fede cristiana, ma chi viene scoperto a praticare la fede in pubblico rischia di essere detenuto e “riconvertito” con la forza. Se si rifiuta, può perdere la cittadinanza.[1]

L'arcidiocesi di Colombo, la principale città dello Sri Lanka, è la sede che ha giurisdizione sui cattolici residenti nelle Maldive.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Rapporto Libertà di pensiero 2008, pubblicato dall'Unione internazionale etico-umanistica.


cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo