Arcidiocesi di Colombo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Chiesa cattolica nelle Maldive)
Arcidiocesi di Colombo
Archidioecesis Columbensis in Taprobane
Chiesa latina
SantaLuciaColombo.jpg
  Western in Sri Lanka.svg
Diocesi suffraganee
Anuradhapura, Badulla, Batticaloa, Chilaw, Galle, Jaffna, Kandy, Kurunegala, Mannar, Ratnapura, Trincomalee
Arcivescovo metropolita cardinale Albert Malcolm Ranjith Patabendige Don
Ausiliari Vincent Marius Joseph Peiris,
Fidelis Lionel Emmanuel Fernando,
Sampathawaduge Maxwell Grenville Silva
Arcivescovi emeriti Nicholas Marcus Fernando, Oswald Thomas Colman Gomis
Sacerdoti 523 di cui 255 secolari e 268 regolari
1.338 battezzati per sacerdote
Religiosi 382 uomini, 1.161 donne
Abitanti 5.692.004
Battezzati 700.000 (12,3% del totale)
Superficie 3.838 km² in Sri Lanka
Parrocchie 123
Erezione 3 dicembre 1834
Rito romano
Cattedrale Santa Lucia
Indirizzo 976 Gnanartha Pradeepaya Mawatha, Colombo 8, Sri Lanka
Sito web www.archdioceseofcolombo.com
Dati dall'Annuario Pontificio 2007 * *
Chiesa cattolica in Sri Lanka

L'arcidiocesi di Colombo (in latino: Archidioecesis Columbensis in Taprobane) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2006 contava 700.000 battezzati su 5.692.004 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo cardinale Albert Malcolm Ranjith Patabendige Don.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi comprende i distretti di Colombo, Gampaha e Kalutara, nella Provincia Occidentale dello Sri Lanka; essa ha giurisdizione anche sui cattolici residenti nelle isole Maldive.

Sede arcivescovile è la città di Colombo, dove si trova la cattedrale di Santa Lucia.

Il territorio è suddiviso in 123 parrocchie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il vicariato apostolico di Ceylon fu eretto il 3 dicembre 1834 con il breve Ex munere di papa Gregorio XVI, ricavandone il territorio dalla diocesi di Cochin.

Il 17 febbraio 1845 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione del vicariato apostolico di Jaffna (oggi diocesi) e nel contempo assunse il nome di vicariato apostolico di Ceylon.

Il 20 aprile 1883 cedette un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione del vicariato apostolico di Kandy (oggi diocesi).

Il 1º settembre 1886 il vicariato apostolico fu elevato al rango di arcidiocesi con la bolla Humanae salutis di papa Leone XIII.

Il 7 giugno dell'anno successivo divenne sede metropolitana.

Il 25 agosto 1893 cedette ulteriori porzioni di territorio a vantaggio dell'erezione delle diocesi di Galle e di Trincomalee (oggi diocesi di Trincomalee-Batticaloa).

Il 5 gennaio 1939 cedette ancora una porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Chilaw.

Dal 6 dicembre 1944 al 22 maggio 1972 ebbe il nome di arcidiocesi di Colombo in Ceylon.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Francisco Xavier, C.O. † (3 dicembre 1834, ma 11 gennaio 1834 deceduto) (vescovo eletto postumo)
  • Vicente do Rosayro, C.O. † (23 dicembre 1836 - 29 aprile 1842 deceduto)
  • Gaetano Antonio Mulsuce, C.O. † (24 maggio 1843 - 25 gennaio 1857 deceduto)
  • Giuseppe Maria Bravi, O.S.B.Silv. † (25 gennaio 1857 succeduto - 15 agosto 1860 deceduto)
    • Sede vacante (1860-1863)
  • Hilarion Sillani, O.S.B.Silv. † (22 settembre 1863 - 27 marzo 1879 deceduto)
  • Clemente Pagnani, O.S.B.Silv. † (11 novembre 1879 - 20 aprile 1883 nominato vicario apostolico di Kandy)
  • Christophe-Etienne Bonjean, O.M.I. † (20 aprile 1883 - 3 agosto 1892 deceduto)
  • André-Théophile Mélizan, O.M.I. † (5 marzo 1893 - 27 giugno 1905 deceduto)
  • Antoine Coudert, O.M.I. † (27 giugno 1905 succeduto - 31 marzo 1929 deceduto)
  • Pierre-Guillaume Marque, O.M.I. † (16 dicembre 1929 - 4 giugno 1937 deceduto)
  • Jean-Marie Masson, O.M.I. † (13 giugno 1938 - 28 luglio 1947 deceduto)
  • Thomas Benjamin Cooray, O.M.I. † (26 luglio 1947 succeduto - 2 settembre 1976 ritirato)
  • Nicholas Marcus Fernando (21 marzo 1977 - 6 luglio 2002 dimesso)
  • Oswald Thomas Colman Gomis (6 luglio 2002 - 16 giugno 2009 ritirato)
  • Albert Malcolm Ranjith Patabendige Don, dal 16 giugno 2009

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 5.692.004 persone contava 700.000 battezzati, corrispondenti al 12,3% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 291.210 1.876.904 15,5 166 38 128 1.754 130 933 70
1969 395.610 2.840.110 13,9 220 102 118 1.798 307 1.101 82
1980 491.303 3.696.000 13,3 182 109 73 2.699 3 273 1.133 93
1990 553.610 4.320.000 12,8 265 156 109 2.089 240 1.099 105
1999 547.565 4.605.527 11,9 344 205 139 1.591 1 288 1.020 120
2000 557.387 4.615.349 12,1 351 210 141 1.587 1 284 1.035 123
2001 567.833 5.027.268 11,3 347 209 138 1.636 345 1.013 123
2002 629.173 5.361.042 11,7 372 234 138 1.691 335 939 123
2003 629.173 5.455.679 11,5 372 237 135 1.691 213 1.051 123
2004 648.184 5.522.956 11,7 401 248 153 1.616 248 1.104 123
2006 700.000 5.692.004 12,3 523 255 268 1.338 382 1.161 123

Fonti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi