Chiesa cattolica a Taiwan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa cattolica a Taiwan
Emblem of the Holy See usual.svg
Anno 2005
Cattolici 500.000
Popolazione 20 milioni
Codice TW
Mappa delle circoscrizione ecclesiastiche cattoliche di Taiwan

La Chiesa cattolica a Taiwan è parte della Chiesa Cattolica universale, sotto la guida spirituale del Papa e della Santa Sede.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Storia della Chiesa cattolica in Cina e Missione gesuita in Cina.

L'isola di Taiwan ha fatto parte di una giurisdizione territoriale ecclesiastica della Chiesa cattolica dal 1514, quando venne inclusa nella diocesi di Funchal come giurisdizione missionaria. Nel 1576 venne istituita la prima diocesi cinese a Macao, che includeva sia Taiwan che buona parte della Cina. Dal XVI al XIX secolo la diocesi fu suddivisa più volte, e Taiwan fece parte in successione delle diocesi di Nanchino (1660), Fukien (1696) e Amoy-Hsiamen (1883). Nel 1913 si istituì il Vicariato apostolico dell'Isola di Formosa, staccandolo dalla diocesi di Amoy. Prese il nome di Khaosung nel 1949. I cattolici sull'isola sono stimati fra l'1,5 e il 2% della popolazione. La Chiesa cattolica ha una sua università nel paese, la Università Cattolica Fu Jen. A capo della Chiesa cattolica in Taiwan è dal gennaio 2004 il metropolita di Taipei Joseph Cheng Tsai-fa

Rapporti tra Taiwan e la Santa Sede[modifica | modifica sorgente]

La Santa Sede, in rappresentanza dello Stato della Città del Vaticano è uno dei venticinque stati che riconosce la Repubblica di Cina-Taiwan come governo legittimo[1]. Dopo la presa del potere da parte di Mao Zedong (1949), sono stati troncati i rapporti ufficiali tra Pechino e Roma. Nel settembre 1951 il nunzio apostolico per la Cina venne espulso; fu scelta la nuova sede di Hong Kong (fino al 1997 colonia britannica). Dal 1952 la nunziatura ha sede a Taiwan; tuttavia, dopo la sostituzione all'ONU dei rappresentanti della Repubblica di Cina con quelli della Repubblica popolare nel 1971, non sono più stati nominati nunzi per la Cina ma soltanto incaricati d'affari. Il cardinale Angelo Sodano, quando ancora ricopriva l'incarico di Segretario di Stato, affermò che, qualora il governo cinese lo permettesse, la nunziatura potrebbe nuovamente essere reintegrata a Pechino[2].

La nunziatura apostolica a Taiwan è stata istituita il 24 dicembre 1966 con il breve Quae sacra di papa Paolo VI.

Organizzazione ecclesiastica[modifica | modifica sorgente]

La Chiesa cattolica è presente nel Paese con 1 sede metropolitana e 6 diocesi suffraganee:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Status internazionale della Repubblica di Cina
  2. ^ Articolo di Sandro Magister su www.chiesa

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]