Chiastolite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiastolite

La chiastolite è una varietà di andalusite caratterizzata dall'avere inclusioni di grafite a forma di croce. Nell'area nei dintorni di Georgetown in California i sedimenti metamorfizzati contengono andalusite e chiastolite in un metasedimento ricco di grafite[1]. I cristalli di chiastolite sono frutto di un'alterazione pseudomorfica di una miscela di muscovite, paragonite e margarite[1]. La margarite ricca di calcio tende a a formarsi lungo le croci o le bande ricche di grafite all'interno della chiastolite. Mineralogicamente questa occorrenza è importante perché sono presenti tutte e tre le fasi della mica in una situazione di equilibrio[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Charles V. Guidotti, Post James L., Cheney John T., Margarite pseudomorphs after chiastolite in the Georgetown area in American Mineralogist, vol. 64, 1979, pp. 728-732.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]