Cheratosi pilare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Cheratosi pilare
Keratosis pilaris arm.jpg
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 757.39

La cheratosi pilare è una alterazione della cheratinizzazione caratterizzata dalla formazione di tappi cheratinici che vanno ad occludere gli orifizi dei follicoli piliferi.

Hanno un aspetto papulare e puntiforme e sono diffuse soprattutto a livello delle superfici laterali degli arti superiori delle cosce e dei glutei. Più rare sono la presenza di zone cheratosiche a livello del volto, più frequentemente nei bambini.

Le lesioni si presentano soprattutto nel periodo invernale e generalmente la patologia tende a migliorare con l'approssimarsi dell'estate.

La causa della cheratosi pilare è ancora sconosciuta ma, ciò che appare più accertato, sembra che siano forme ereditarie autosomiche dominanti.

La patologia non è in alcun modo pericolosa per l'individuo colpito. Il problema è soprattutto estetico e legato al disagio del problema.

Le terapie applicabili sono poche, ed insoddisfacenti: creme idratanti, vaselina salicilica, lozioni tamponate con acido lattico ed isotretinoina sono le cure che maggiormente vengono applicate.

Cause[modifica | modifica sorgente]

Le cause che portano allo scatenarsi di una cheratosi pilare sono sconosciute.

È chiaro, però, che si verifica una sovrapproduzione di cheratina da parte della pelle e che ci sia una nota ereditaria nel 50/70% dei pazienti.[1]

Trattamenti[modifica | modifica sorgente]

Sebbene non esista al momento una cura per trattare la cheratosi pilare (alle volte regredisce da sola senza bisogno di intervento alcuno), è comunque possibile controllarne i sintomi attraverso un programma (continuo) di lubrificazione della pelle.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Cheratosi pilare, guida completa ^ salute-e-benessere.org

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Medicina