Chelonoidis chilensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tartaruga terrestre argentina
Geochelone-chilensis.JPG
Chelonoidis chilensis
Stato di conservazione
Status iucn2.3 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Classe Reptilia
Sottoclasse Anapsida
Ordine Chelonia
Sottordine Cryptodira
Famiglia Testudinidae
Genere Chelonoidis
Specie C. chilensis
Nomenclatura binomiale
Chelonoidis chilensis
(Gray, 1870)
Sinonimi

Geochelone chilensis

Nomi comuni

tartaruga del Chaco, tartaruga argentina

Sottospecie
  • C. chilensis chilensis
  • C. chilensis donosobarrosi
  • C. chilensis petersi

La tartaruga terrestre argentina (Chelonoidis chilensis (Gray, 1870) è una tartaruga della famiglia Testudinidae che vive in Argentina e nel sud-ovest del Paraguay.[2]

È stata descritta nel 1870 dallo zoologo George Robert Gray, che si basò su alcuni esemplari provenienti dal Cile (da cui il nome specifico latino).

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Biologia[modifica | modifica sorgente]

È una specie strettamente erbivora. Si nutre di foglie, erbe, frutti, tuberi e cactus.[senza fonte]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Predilige gli habitat rocciosi.[senza fonte]

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Sono note 3 sottospecie:[2]

  • Chelonoidis chilensis chilensis (Gray, 1870)
  • Chelonoidis chilensis donosobarrosi (Freiberg, 1973)
  • Chelonoidis chilensis petersi (Freiberg, 1973)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Chelonoidis chilensis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ a b Chelonoidis chilensis in The Reptile Database. URL consultato il 1 marzo 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili