Checkmate (Bliss)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Checkmate è un balletto con musica scritto dal compositore britannico Arthur Bliss nel 1936-1937. Bliss collaborò al libretto con la coreografa Ninette de Valois.[1] Dopo la Prima guerra mondiale Bliss sviluppò l'interesse per il balletto avendo assistito ai Balletti russi di Sergei Diaghilev a Londra. Bliss compose Checkmate per il Vic-Wells Ballet (in seguito Sadler's Wells Ballet), che allestì la prima rappresentazione di Checkmate al Théâtre des Champs-Élysées il 15 giugno 1937. Constant Lambert diresse la Lamoureux Orchestra,[2]. Tra i ballerini della prima figuravano:

  • June Brae (la Donna nera)
  • Harold Turner (il Cavaliere rosso)
  • Frederick Ashton (la Morte)
  • Robert Helpmann (il Re rosso)
  • Pamela May (la Donna rossa)
  • Margot Fonteyn (il Comandante dei pedoni neri)

La musica venne trasmessa per la prima volta per radio il 15 ottobre 1937 sul canale della BBC.[3]

Episodi dell'opera[modifica | modifica wikitesto]

  • Prologo-I giocatori: Moderato Maestoso
  • Danze dei pedoni rossi: Allegro Spirito Scherzando
  • Danza dei quattro Cavalieri: Allegro Moderato Sempre Robustamente
  • Ingresso della Donna nera: L'istesso Tempo
  • Mazurka del Cavaliere rosso: Moderato Giojosamente
  • Cerimonia degli Alfieri rossi: Largamende (Misticamente)
  • Ingresso delle Torri rosse: Allegro Molto Deciso
  • Ingresso del Re e della Donna: Grave
  • L'attacco: Allegro Impetuoso E Brillante
  • Il duello: Maestoso Moderato E Molto Appassionato
  • Danze della Donna nera: Allegretto Dispettoso
  • Finale-Scaccomatto: Andante Poco Sostenuto-Allegro Vivace E Feroce

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nell'antefatto i pezzi degli scacchi si animano e provano sentimenti umani. La vicenda principale riguarda l'amore del Cavaliere rosso per la Donna nera. Nel Prologo compaiono due giocatori pronti a darsi battaglia. Il primo, vestito d'oro, rappresenta l'Amore e sceglie i pezzi rossi. Il secondo, in nero, rappresenta la Morte e prende i pezzi neri.

Il balletto vero e proprio comincia coi pedoni rossi che si dispongono sulla scacchiera. I Cavalieri rossi arrivano in scena, seguiti dai Cavalieri neri. Questi si prostrano terrorizzati quando la Donna nera fa il suo ingresso. La Donna nera corteggia il Cavaliere rosso e gli getta una rosa; il Cavaliere rosso s'infatua di lei.

Giungono la Donna e il Re dei pezzi rossi. L'anziana Donna chiede aiuto. Una prima "partita" fra i due giocatori finisce con la Donna nera che mette in "scacco" il Re rosso. Si arriva così a un duello tra il Cavaliere rosso e la Donna nera che vede vittorioso il primo. Questi, tuttavia, non può ucciderla perché l'ama. Si volta per restituirle la rosa, ma la Donna nera ne approfitta per pugnalarlo a morte. Nel corteo funebre per il Cavaliere rosso "la Morte conduce l'Amore al termine della processione".[4]

La Donna nera fa poi perdere la testa al Re rosso, che è costretto ad arrendersi ai pezzi avversari e, nell'ultimo momento della sua vita, ricorda la sua giovinezza prima che la Donna nera pugnali anche lui alla schiena nello "scaccomatto" finale.

Registrazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Clement Crisp, The Ballets of Arthur Bliss in The Musical Times, vol. 107, nº 1482, agosto 1966, pp. 674–675, DOI:10.2307/953113. URL consultato il 2 marzo 2008.
  2. ^ Adolf Aber, Checkmate. Arthur Bliss's Ballet in Paris in The Musical Times, vol. 78, nº 1133, luglio 1937, pp. 648–649, DOI:10.2307/922735. URL consultato il 2 marzo 2008.
  3. ^ Kenneth L. Thompson, Bliss: Supplement to the Catalogue of Works in The Musical Times, vol. 112, nº 1542, agosto 1971, p. 745, DOI:10.2307/954593. URL consultato l'11 aprile 2008.
  4. ^ Christopher Palmer, Aspects of Bliss in The Musical Times, vol. 112, nº 1542, agosto 1971, pp. 743–745, DOI:10.2307/954592. URL consultato l'11 aprile 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Danza Portale Danza: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Danza