Chasmosaurus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Chasmosaurus
Stato di conservazione: Fossile
Chasmosaurus BW.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Superordine Dinosauria
Ordine Ornithischia
Sottordine Marginocephalia
Infraordine Ceratopsia
Famiglia Ceratopsidae
Sottofamiglia Chasmosaurinae
Genere Chasmosaurus
Specie
  • C. belli,
  • C. russelli,
  • C. irvinensis

Il casmosauro (gen. Chasmosaurus) era un dinosauro erbivoro vissuto nel Cretacico superiore in Nordamerica.

Branchi per proteggersi[modifica | modifica wikitesto]

Piuttosto comune nei terreni del Campaniano dell'Alberta, questo dinosauro cornuto è noto per alcune specie, che si distinguono per la forma delle corna e del collare osseo posto nella parte posteriore del cranio. Di medie dimensioni (5,5 metri di lunghezza), il casmosauro viveva in branchi composti da numerosi individui, che in questo modo si proteggevano l'un l'altro dagli attacchi dei carnivori come Gorgosaurus e Daspletosaurus. Originariamente descritto da Lawrence Lambe nel 1914 con il nome di Protorosaurus, questo dinosauro subì immediatamente dopo un "cambio di nome" dal momento che il nome Protorosaurus era già stato usato per descrivere un antico parente degli arcosauri. Fu lo stesso Lambe a coniare il nome Chasmosaurus per una specie, C. belli, descritta in precedenza come esemplare di Monoclonius. Sembra che di questa specie esistessero due forme, una con le corna allungate ("C. kaiseni") e una con le corna brevi ("C. canadensis"). Quasi sicuramente questo fatto è dovuto a differenze date dal genere sessuale.

Altre specie[modifica | modifica wikitesto]

Il casmosauro, ai margini del suo collare, era dotato di noduli di osso denominati epoccipitali, che in una specie (C. russelli) erano in numero di tre e molto grandi. Questa specie era inoltre caratterizzata da una barra parietale a forma di Y, da maggiori dimensioni e da un grande corno nasale. Nonostante queste differenze, può darsi che anche questa specie possa far parte delle specie tipo.

Una terza specie, C. irvinensis, descritta nel 2001, è conosciuta per tre crani caratterizzati dalla totale assenza di corna sopraorbitali, da un muso più largo, da "finestre" parietali più piccole e da una stranissima configurazione degli epoccipitali: queste ossa erano dieci, di cui gli otto centrali appiattiti, curvati in avanti e verso l'alto e fusi assieme a formare una sorta di margine frastagliato lungo il retro del "collare". Nel 2010 questa specie è stata attribuita al nuovo genere Vagaceratops, considerato un discendente di Kosmoceratops.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

dinosauri Portale Dinosauri: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di dinosauri