Carlotta Caterina de La Trémoille

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlotta Caterina
Charlotte Catherine de La Trémoille, Princess of Condé by Ribou.png
Principessa di Condé
Nome completo Carlotta Caterina de La Trémoille
Nascita Francia, 1568[1]
Morte Parigi, Francia, 29 agosto 1629
Luogo di sepoltura Église des Religieuses de l'Ave Maria, Parigi, Francia
Padre Luigi III de La Trémoille
Madre Giovanna di Montmorency
Consorte Enrico I di Borbone-Condé
Figli Eleonora, Principessa d'Orange
Enrico, Principe di Condé

Carlotta Caterina de La Trémoille (156829 agosto 1629) fu una nobildonna francese e Principessa di Condé per nascita. Fu un membro del Casato di La Trémoille.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La più giovane dei figli del Duca e della Duchessa di Thouars, era un membro della famiglia La Trémoille, una delle più antiche di Francia. Suo padre era strettamente legato con la famiglia reale francese (la Casata di Valois) e la famiglia era rinomata. Suo nonno materno, Anneo di Montmorency, fu catturato con il re Francesco I nella Battaglia di Pavia nel febbraio 1525.

Il suo futuro marito Enrico, Principe di Condé era figlio dello scomparso Luigi, Principe di Condè e di Eleonora di Roucy de Roye.

Enrico era uno degli uomini più importanti nel regno, detenendo il prestigioso rango di Primo Principe del Sangue (Prince du Sang). La coppia si sposò il 16 marzo 1586[1], Enrico era completamente innamorato della sua attrente moglie, di sedici anni più giovane di lui.

Come parte della sua dote di 60.000 lire, ella portò nella famiglia del marito numerose nuove proprietà che contribuirono a saldare i debiti della famiglia Borbone.[2]

Alla morte di Enrico, nel marzo 1588, Carlotta Caterina fu accusata del suo presunto avvelenamento. Incinta di tre mesi[3] fu imprigionata per sei anni durante i quali diede alla luce il figlio Enrico II di Condé.

In seguito, dopo l'estinzione della Casata di Valois nel 1589,[1] il re Borbone, Enrico IV di Francia, riconobbe il neonato Enrico come figlio dello scomparso Condé, restituendogli il rango di Primo Principe di Condé. Suo figlio fu erede presuntivo al trono fino alla nascita del futuro Luigi XIII nel 1601.[1]

Fu sepolta nella Église des Religieuses de l'Ave Maria a Parigi.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Carlotta Caterina ed Enrico ebbero due figli:

Ascendenza[modifica | modifica sorgente]

Titoli, appellativi, onorificenze e stemma[modifica | modifica sorgente]

Titoli e appellativi[modifica | modifica sorgente]

  • 1568 – 16 marzo 1586 Sua Altezza Mademoiselle de La Trémoille
  • 16 marzo 1586 – 5 marzo 1588 Sua Altezza Serenissima la Principessa di Condé
  • 5 marzo 1588 – 29 agosto 1629 Sua Altezza Serenissima la Principessa Vedova di Condé

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Leo van de Pas, Charlotte Catherine de La Trémouille in Genealogics .org. URL consultato il 21 marzo 2010.
  2. ^ Katia Béguin, Le Princes de Condé in Googlebooks.org. URL consultato il 21 marzo 2010.
  3. ^ Maximilien de Béthune, Memoirs of the Duke of Sully in Googlebooks.org. URL consultato il 23 marzo 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 16502866