Charlot nel parco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charlot nel parco
In the Park (poster).jpg
Titolo originale In the Park
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1915
Durata 15 min (300 metri - 1 rullo)
Colore B/N
Audio muto
Rapporto 1,33 : 1
Genere comico
Regia Charlie Chaplin (non accreditato)

Ernest Van Pelt (assistente alla regia, non accreditato)

Sceneggiatura Charlie Chaplin (non accreditato)
Produttore Jess Robbins (non accreditato)
Casa di produzione Essanay Film Manufacturing Company
Fotografia Harry Ensign
Montaggio Charles Chaplin (non accreditato)
Scenografia E. T. Mazy
Interpreti e personaggi

Charlot nel parco (In the Park), è un film interpretato e diretto da Charlie Chaplin; fu proiettato la prima volta il 18 marzo 1915.

Poco prima di passare dalla Keystone alla nuova casa di produzione, Chaplin, durante le infruttuose trattative per il rinnovo del suo contratto, ebbe a dire al produttore Mack Sennett, che sosteneva essere l'artefice del successo di Chaplin, che a lui (Chaplin) sarebbe bastato non altri che sé stesso, un parco ed una bella ragazza per fare un film.

Questa farsa, tra le prime girate con la Essanay ne è una conferma, per quanto di mediocre levatura. Vero è che Chaplin rimase alquanto deluso dai nuovi studios e, individuato un parco simile a quello di Westlake, dove furono ambientate parecchie delle sue prime comiche con Sennett, probabilmente scelse la natura quale migliore ambientazione.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una coppia appisolata su una panchina del parco, una graziosa governante che scorrazza un infante in carrozzina, un lestofante e un venditore di salsicce.

Charlot e la governante

A chi per primo dedicherà le proprie attenzioni Charlot?. Alla graziosa governante, naturalmente, per attirare l'attenzione della quale si produce in moine e giochi di abilità col cappello e impossessatosi della borsetta di proprietà della donna appisolata, sottrattale in precedenza dal lestofante al quale Charlot a sua volta la sottrae, la regala alla governante che per ringraziamento lo abbraccia baciandolo, scatenando Charlot in una danza gioiosa e leggiadra, salvo essere bruscamente interrotto dalla robusta pedata inflittagli dal fidanzato della bella nel frattempo raggiuntala.

Un lestofante minaccia di rapinare il venditore di salsicce, ma Charlot interviene costringendolo alla fuga, imitandolo istantaneamente dopo avere fulmineamente realizzato le intenzioni del primo. Col bottino di salsicce si aggira compiaciuto per i viali del parco quando incappa nel damerino della prima coppia appisolata sulla panchina che, abbandonato dalla compagna che lo ritiene responsabile della sottrazione avvenutale della borsetta causa la mancata sorveglianza di questi, decide di porre fine alla propria esistenza togliendosi la vita e chiede aiuto a Charlot pregandolo di sferrargli una poderosa pedata che lo scagli nel lago. Riposte le salsicce, Charlot si premura, con attenzione meticolosa e professionale, di posizionare nel miglior modo possibile l'aspirante suicida prima di dispensargli il contributo richiestogli.

Nel lago finiranno anche un poliziotto e quanti disgraziatamente verranno a trovarsi nel raggio d'azione dello scatenato Charlot.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Essanay Film Manufacturing Company. Venne girato a San Francisco, in California[1].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla General Film Company, il film - un cortometraggio di una bobina - uscì nelle sale cinematografiche USA il 18 marzo 1915.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ IMDb Locations

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema