Charlot e Fatty boxeurs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charlot e Fatty boxeurs
The Knockout (poster).jpg
Titolo originale The Knockout
Paese di produzione USA
Anno 1914
Durata 27 min
Colore B/N
Audio muto
Genere comico
Regia Charles Avery
Sceneggiatura Charlie Chaplin (non accreditato)
Produttore Mack Sennett
Casa di produzione Keystone Pictures Studio
Fotografia Frank D. Williams (non accreditato)
Interpreti e personaggi

Charlot e Fatty boxeurs (The Knockout), conosciuto anche come Il K.O., è un film interpretato da Roscoe Arbuckle e Charlie Chaplin; fu proiettato la prima volta l'11 giugno 1914.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il robusto e ciccione Fatty ha una ragazza di cui è gelosissimo, infatti ogni minuto fa a botte con chiunque le faccia un complimento o la molesti.
Un giorno gli capita a tiro un'intera banda di mascalzoni che ingaggia una battaglia vera e propria con Fatty per il quartiere: la banda perde ma il loro furbo capo decide di farlo salire sul ring per fare soldi.
L'ignaro Fatty accetta e comincia ad allenarsi diventando in un batter d'occhio il più forte di tutti i principianti; arriva la grande serata del primo incontro e il campione sale sul ring per combattere il suo avversario che è una montagna umana.
Qui i due combattenti incontrano un buffo arbitro coi baffetti (Chaplin) talmente maldestro che non si regge neanche in piedi; comincia l'incontro ma la maggior parte delle botte più che sui pugili va a finire sul povero arbitro!
Dopo il primo round sembra che Fatty stia perdendo, ma poi quando risale sul ring succede qualcosa di strano: dalle mutande di Fatty provengono degli spari di pistola, messi dai truffatori che volevano vendicarsi della disfatta della mattinata, e così l'incontro è sospeso.
Fatty scappa fuori dalla palestra, sempre sputando proiettili e fumo dal didietro, mentre la polizia insegue sui tetti il colpevole; alla fine tutti precipitano dentro una stanza di un locale di lusso durante una festa.
Fatty è inseguito dai poliziotti che riescono a legarlo con una corda, ma lui, che è più forte, continua a scapparli trascinandoseli dietro finché finiscono tutti in mare.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema