Charles Turner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charles Henry Turner
Autoritratto

Charles Henry Turner (Newburyport, 7 aprile 1848Boston, 24 novembre 1908) è stato un pittore statunitense.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Charles Henry Francis Turner[1] fu un noto ritrattista, pittore di genere e illustratore. Utilizzò sia l'olio che l'acquarello e si accostò anche alla tecnica pirografica, creando diverse opere di buon livello.
Turner iniziò i suoi studi d'arte nel 1877 con Otto Grundmann (1844-1890), fondatore della Boston School presso il Boston Museum of Fine Arts[2].
Nel 1880, si recò in Europa, dove studiò con ammirazione i grandi capolavori della pittura e, in particolare, trasse ispirazione dai ritratti dei celebri maestri francesi.
Rientrato in patria, visse e lavorò fra Boston e Jackson (New Hampshire), esponendo le sue opere a Filadelfia, a New York e, ovviamente, a Boston. Si unì poi alla White Mountain School of Painting[3].
Turner fu altresì membro dello Unity Art Club, del quale assunse in seguito anche la presidenza.

Durante il suo soggiorno europeo conobbe la tecnica pirografica: le mostre francesi delle prime realizzazioni al pirografo destarono il suo interesse ed egli si produsse in tre noti ritratti di soggetti femminili europei, eseguiti con il pirografo. Con la stessa tecnica, un giorno decorò una scatola rivestita in quercia, sulla quale scrisse: «Questa scatola è stata decorata con il pirografo da me Charles H. F. Turner per la mia nipotina Elisa, 1901.»

Sposò Elise Clementine Augusta Hagedorn, di origini tedesche, nata a Stadthagen, dalla quale ebbe due figli: Gertrude e Charles.
Turner morì sessantenne a Boston.


Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Schneible Fine Art
  2. ^ Raymond Agler Fine Arts
  3. ^ Hampton Historical Society

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]