Charles Rogier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charles Rogier

Charles Latour Rogier (Saint-Quentin, 17 agosto 1800Saint-Josse-ten-Noode, 27 maggio 1885) è stato un politico belga, leader della Rivoluzione belga e due volte primo ministro del Belgio: dal 12 agosto 1847 al 31 ottobre 1852e dal 9 novembre 1857 al 3 gennaio 1868.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo la morte del padre, ufficiale dell’esercito francese caduto nella Campagna di Russia nel 1812, si trasferì con il resto della famiglia a Liegi.

Studiò Giurisprudenza all’Università di Liege e divenne avvocato ma ben presto si dedicò al giornalismo opponendosi al dominio olandese sul Belgio.

Nel 1824 fondò assieme a Paul Devaux e a Joseph Lebeau il giornale Mathieu Laensberg (poi ribattezzato Le Politique) dal quale lanciò duri attacchi contro il governo olandese.

Allo scoppio della Rivoluzione belga nell’agosto 1830 Rogier si reca a Bruxelles assieme a circa 300 miliziani e diventa membro del governo provvisorio, creato in ottobre. A seguito della creazione di Regno indipendente del Belgio con Leopoldo I come sovrano, viene nominato governatore di Anversa.

Successivamente ricopre vari incarichi di governo: Ministro dei Lavori Pubblici, Ministro dell’Istruzione e Ministro degli Esteri (1861-1868).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Descailles, Charles Rogier, 1800-85 (Brussels, 1896)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 29967474 LCCN: nb2007014247