Charles Mengin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Saffo

Charles-Auguste Mengin (Parigi, 5 luglio 1853Parigi, 3 aprile 1933) è stato un pittore e scultore francese.

Cenni biografici[modifica | modifica sorgente]

Artista pienamente appartenente alla scuola accademica, Mengin fu allievo di Gecker, di Paul Baudry, Alexandre Cabanel e dello scultore Aimé Millet, presso la Scuola di Belle arti di Parigi, nelle sezioni di pittura e scultura.
Espose al Salon dal 1876 al 1927.
Gli fu assegnata una medaglia di 3ª classe al Salon del 1876 (il suo esordio), nonché una medaglia d'argento all'Esposizione Universale del 1900.

Opere principali[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Copia interpretata da un originale di Paul Baudry.
  2. ^ Copia interpretata da un originale di Paul Baudry.
  3. ^ Acquistata al Salon del 1894 dal barone Alfonso di Rothschild e offerta al Comune di Ferrières-en-Brie
  4. ^ Figlio di Paul Baudry.
  5. ^ In collaborazione
  6. ^ Pitture murali nel Castello, maioliche interne e lottizzazione del Parco

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 96325634