Charles Manners, VI duca di Rutland

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Caricatura da Coïdé pubblicata nel Vanity Fair nel 1871

Charles Manners, VI duca di Rutland (Ashby-de-la-Zouch, 16 maggio 1815Belvoir Castle, 3 marzo 1888), è stato un politico britannico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia e studi[modifica | modifica wikitesto]

Charles Manners VI duca di Rutland era l'ottavo figlio di John Manners, V duca di Rutland, e di Elizabeth Howard, figlia di Frederick Howard, V conte di Carlisle; apparteneva ad una delle più antiche famiglie nobili britanniche, venuta in Inghilterra con i normanni; per parte di madre discendeva da un ramo cadetto dei Duchi di Norfolk, la prima famiglia della nobiltà britannica e da Thomas Howard, IV duca di Norfolk, che aveva ordito una congiura cattolica con Maria Stuarda contro Elisabetta I; fu marchese di Gramby dal 1815 al 1857. Fu educato all'Eton College e al Trinity College di Cambridge prendendo il diploma di Master of Arts nel 1835[1]; entrò in Parlamento come deputato di Stamford senza dimostrare particolare talento per la politica ma forti tendenze filoprotezioniste e fu Lord of the Bedchamber per il principe Alberto dal 1843 al 1846.

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Quando Lord George Bentick, leader del partito conservatore, si ritirò dalla carriera politica, sorse la polemica su chi dovesse succedergli come leader tory in Parlamento: i contendenti erano il duca di Rutland e Benjamin Disraeli, che sarebbe divenuto poi celebre come fautore dell'imperialismo britannico. Bentick e gran parte dei conservatori propendevano per Rutland, di antica nobiltà britannica. Il Primo Ministro Edward Geoffrey Smith Stanley, XIV conte di Derby accettò la candidatura di Rutland che divenne capo del partito conservatore, anche se si dimostrò subito inadeguato per quel ruolo. Si scelse quindi un triumvirato formato da Rutland, Disraeli e John Charles Herries. Durante il Primo Ministero Derby fu allontanato dalla sua carica (che passò a Disraeli) e divenne Lord Intendente del Lincolnshire.

Alla morte di suo padre divenne duca di Rutland; nel 1867 divenne cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera; fu poi Lord Intendente del nativo Leicesterhire; ebbe una breve passione amorosa per Mary Anne Ricketts (poi Lady Forester) ma non si sposò mai. Come duca gli succedette il fratello John.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera
— 1867

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Granby, Charles Cecil John, Marquess of in Venn, J. & J. A., Alumni Cantabrigienses, Cambridge University Press, 10 vols, 1922–1958.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Predecessore Membro del Parlamento per Stamford Successore
Thomas Chaplin e George Finch 18371852

Con: Thomas Chaplin 1837-1838;_ Sir George Clerk, Bt 1838-1847;_ Herries John Charles 1847-1852

J. C. Herries e Sir Frederic Thesiger
Predecessore Membro del Parlamento per Nord Lincolnshire Successore Flag of the United Kingdom.svg
Charles Manners e Edward Farnham 18421857

Con:Edward Farnham 18521857

Edward Farnham e John Manners
Predecessore Leader conservatore alla Camera dei Comuni Successore Royal Arms of England (1198-1340).svg
George Bentinck 1848 Vacante
Predecessore Leader conservatore alla Camera dei Comuni Successore Royal Arms of England (1198-1340).svg
Nuova creazione 18491852 Benjamin Disraeli
Predecessore Signore Tenente di Lincolnshire Successore Flag of Lincolnshire.svg
John Cust 18521857 Charles Anderson-Pelham
Predecessore Signore Tenente di Lincolnshire Successore Flag of Lincolnshire.svg
John Henry Manners 18571888 Richard William-Howe
Predecessore Duca di Rutland Successore Escut Rutland.png
John Henry Manners 18641888 John James Robert Manners


biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie