Charles Avery

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Charles Avery (Chicago, 28 maggio 1873Los Angeles, 23 luglio 1926) è stato un attore e regista statunitense, uno dei sette originari Keystone Kops, protagonisti delle comiche più famose del cinema delle origini.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Chicago, Charles Avery cominciò la sua carriera come attore teatrale. Fu protagonista di La zia di Carlo, una famosa farsa. Prima di approdare al cinema, apparve sui palcoscenici di Broadway nella produzione originale di The Clansman, il dramma di Dixon che fu poi portato sullo schermo da Griffith con il suo La nascita di una nazione.

Avery debuttò sullo schermo nel 1908 nel ruolo di un maggiordomo in Father Gets in the Game di D.W. Griffith. Nel 1927, uscì il suo ultimo film, The Western Rover prodotto dall'Universal. Nel luglio del 1926, l'attore era stato trovato morto nella sua casa di Los Angeles. La sua morte fu archiviata in seguito come suicidio.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 107072892