Charles-Eugène Delaunay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charles-Eugène Delaunay.

Charles-Eugène Delaunay (9 aprile 18165 agosto 1872) è stato un astronomo e matematico francese.

Nato a Lusigny-sur-Barse, in Francia, Delauneay studiò sotto Jean Baptiste Biot all'Università di Parigi. Lavorò sulla meccanica della Luna come caso particolare del problema dei tre corpi. La sua espressione tramite le serie infinite per ricavare la posizione della Luna convergeva troppo lentamente per un utilizzo pratico, ma divenne un utile strumento in analisi funzionale.

Vinse la Medaglia d'Oro della Royal Astronomical Society nel 1870. Nello stesso anno divenne anche direttore dell'Osservatorio di Parigi. Morì annegato in un incidente in barca vicino a Cherbourg due anni più tardi. Il suo nome venne inciso da Gustave Eiffel sulla sua torre, assieme a quelli di altri 71 scienziati, in riconoscimento dei loro contributi.

Scritti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 27183855 LCCN: n87849029

astronomia Portale Astronomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronomia e astrofisica