Charlene McKenna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charlene McKenna a Parigi con Carice van Houten

Charlene Lee McKenna (irlandese: Searlaoin Nic Chionaoith; Glaslough, 1985) è un'attrice irlandese, vincitrice del premio come "Miglior Attrice Televisiva" all'Irish Film and Television Award e come "Miglior Attrice in una Miniserie" al Festival della Televisione di Monte Carlo.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

McKenna ha debuttato a teatro all'età di 11 anni, interpretando un ruolo minore in Oklahoma! con il Monaghan Youth Theatre[1], mentre studiava Religione e Musica al Mater Dei Institute of Education di Dublino[1]. La carriera televisiva è stata lanciata dalla serie irlandese Pure Mule[1], nella quale ha interpretato Jennifer[2].

McKenna ha interpretato ruoli di vario genere in diversi programmi televisivi irlandesi, tra i quali quelli di maggiore successo sono stati Raw, Single Handed e Whistleblower[3]. Ha recitato anche in un dramma di due ore ambientato nel periodo dickensiano e girato a Dublino, che è stato poi trasmesso su ITV alla fine del 2007[4]. Insieme a lei hanno recitato Derek Jacobi, Toby Jones, Bradley Walsh, Zoë Wanamaker, Martin Freeman, Steve Pemberton, Anna Madeley e Gina McKee[4].

Nel 2007 l'attrice ha partecipato insieme a Barry Ward al cortometraggio Danger High Voltage, diretto da Luke McManus e trasmesso al festival musicale Electric Picnic di Stradbally, Laois. Il corto ha vinto dei premi nel 2008 al Galway Film Fleadh e al Cork Film Festival.

McKenna è apparsa nel secondo episodio di Single Handed 2, trasmesso il 1º gennaio 2008, nel quale il suo personaggio, Eilish, aveva perso un figlio di due anni e aveva dovuto subire le angherie dei parenti[2][5][6]. La sua interpretazione è stata descritta come "eccezionale"[7].

Ad agosto dello stesso anno l'attrice ha partecipato a Whistleblower, un dramma in due parti basato su una storia reale, lo scandalo che negli anni '70 aveva coinvolto il ginecologo Michael Neary dell'ospedale Nostra Signora di Lourdes di Drogheda, Contea di Louth[8]. McKenna ha interpretato Karen, una giovane madre a cui viene praticata un'isterectomia non necessaria dopo aver partorito[8].

Nel 2009 l'attrice ha interpretato il ruolo di Paula Abbot, nella seconda stagione della serie The Fixer.

In Raw, serie televisiva ambientata in un ristorante fittizio di Dublino, McKenna ha interpretato Jojo, una giovane chef che lavora sotto il comando della dura manager Tanya[9][10]. Nel quarto episodio della serie, l'attrice ha recitato in una scena di nudo frontale totale[3]. McKenna si è detta soddisfatta del fatto che la sua scena non abbia attratto critiche negative da parte del pubblico irlandese[3]. Ad affiancarla nella serie figurano Keith McErlean della serie inglese Bachelors Walk e Shelley Conn di Amanti[11]. McKenna ha lasciato Raw nel 2013, in seguito alla puntata finale della quinta stagione (trasmessa il 10 febbraio).

Nel 2008 l'attrice è apparsa anche al cinema, interpretando il ruolo di Mary McMahon nella pellicola Dorothy Mills.

Nel 2009 era stata proposta per recitare nella pellicola Land of the Lost insieme a Will Ferrell[3], tuttavia la parte fu infine assegnata alla collega Anna Friel[3].

Nel 2011, McKenna ha fatto un'apparizione in un episodio della serie di Channel 4 Sirens. Nello stesso anno ha interpretato l'antagonista Lamia (IPA: lɑːmiːə) nell'ottavo episodio della quarta stagione della serie della BBC Merlin, intitolato con il nome del suo personaggio. Apparendo in Misfits ha interpretato Shannon, la fidanzata morta di Seth (Matthew McNulty)[12], mentre nell'episodio speciale di Skins "Pure" ha interpretato Maddie, coinquilina di Cassie (Hannah Murray). Tra il 2012 e il 2013 ha avuto il ruolo ricorrente di Rose Erskin nella serie Ripper Street di BBC One.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Anno Titolo Ruolo Note
2005 Breakfast on Pluto Caroline Braden
2005 Pure Mule Jennifer Jackson
2006 Stew Personaggi vari Serie televisiva
2006 Middletown Adele
2006 The 18th Electricity Plan Mia Cortometraggio
2006 The Tiger's Tail Samantha
2006 Small engine repair Melanie
2006 Coming Up Aisling Episodio: "99, 100"
2007 Kitchen Kristy Dunne Film TV
2007 Prosperity Natasha Episodio: "Gavin's Story"
2007 The Old Curiosity Shop La marchesa Film TV
2008 Single Handed Eilish Episodio: "The Stolen Child"
2008 Danger High Voltage Sarah Cortometraggio
2008 Dorothy Mills Mary McMahon
2008 Whistleblower Karen
2009 A Boy Called Dad Nia
2009 Pure Mule: The Last Weekend Jennifer Jackson
2009 The Fixer Paula Episodio 4
2010 Being Human Josie Episodio: "The Looking Glass"
2010 Inn Mates Maisie Film TV
2010 Law & Order: UK Rebecca Anderson Episodi: "Messinscena"
2011 Sirens Angie Episodio: "Two Man Race"
2011 Merlin Lamia Episodio: "Lamia"
2010 Misfits Shannon Speers Episodio: "Zombie"
2010 Henry Claire Cortometraggio
2012 Jump Marie
2012 The Nightclub Days Drew
2008-2013 Raw Jojo Harte
2013 Skins Pure Maddie
2012-2013 Ripper Street Rose Erskine

Premi[modifica | modifica sorgente]

IFTA[modifica | modifica sorgente]

Per il ruolo interpretato in Raw, Charlene McKenna ha vinte il premio come Miglior Attrice Televisiva all'Irish Film and Television Award del 2009[13][14].

Anno Ricevente Premio Risultato
2009 Raw Miglior Attrice Televisiva Vinto

Monte Carlo[modifica | modifica sorgente]

A giugno dello stesso anno, l'attrice ha vinto il premio come Miglior Attrice in una Miniserie al Festival Televisivo di Monte Carlo per il ruolo in Whistleblower[13].

Anno Ricevente Premio Risultato
2009 Whistleblower Miglior Attrice in una Miniserie Vinto

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Charlene McKenna vive attualmente a Londra[3][15]. In un'intervista ha dichiarato di apprezzare le serie televisive, ma di non sopportare i reality show[15].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Occidente desolato per Charlene, Laois Nationalist, 11 marzo 2005. URL consultato il 14 giugno 2009.
  2. ^ a b Hannah-Louise Dunne, Il talento di Raw: la nuova serie della RTÉ è pronta per creare una tempesta, Irish Independent, 8 maggio 2008. URL consultato il 14 giugno 2009.
  3. ^ a b c d e f È la verità per Raw: Charlene McKenna si accaparra Aidan Turner di The Clinic, Sunday Tribune, 5 ottobre 2008. URL consultato il 14 giugno 2009.
  4. ^ a b Ma che Dickens! Le star girano una storia classica, Irish Independent, 30 maggio 2007. URL consultato il 14 giugno 2009.
  5. ^ Paul Whitington, Single-Handed 3: L'uomo che affoga (Domenica, RTE1, 21.25), Irish Independent, 11 aprile 2009. URL consultato il 14 giugno 2009.
  6. ^ Paul Whitington, Singlehanded 2, Irish Independent, 29 dicembre 2007. URL consultato il 14 giugno 2009.
  7. ^ John Boland, La lugubre storia di un rapimento segna una vittoria drammatica per RTÉ, Irish Independent, 5 gennaio 2008. URL consultato il 14 giugno 2009.
  8. ^ a b Paul Whitington, Syriana, Irish Independent, 30 agosto 2008. URL consultato il 14 giugno 2009.
  9. ^ Paul Whitington, Wallace e Gromit contro la maledizione del fu-coniglio, Irish Independent, 13 settembre 2008. URL consultato il 14 giugno 2009.
  10. ^ Paul Whitington, Schindler's List, Irish Independent, 6 settembre 2008. URL consultato il 14 giugno 2009.
  11. ^ Niamh Horan, Le fiere scene di sesso di "Raw" non riescono a irritare gli spettatori, Irish Independent, 14 settembre 2008. URL consultato il 14 giugno 2009.
  12. ^ Charlene McKenna, il talento di "Raw" in RTÉ News, 11 ottobre 2011.
  13. ^ a b Star irlandese è vincitrice a Monte Carlo, RTÉ, 12 giugno 2009. URL consultato il 14 giugno 2009.
  14. ^ Niamh Horan, Fassbender si assicura gli onori più alti agli IFTA per il vigoroso ruolo in "Hunger", Irish Independent, 15 maggio 2009. URL consultato il 14 giugno 2009.
  15. ^ a b La star del giorno, RTÉ Guide, 31 agosto 2008. URL consultato il 14 giugno 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

(EN) Charlene McKenna in Internet Movie Database, IMDb.com Inc.