Chapelle royale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La chapelle royale (cappella reale) era il complesso musicale che operava nella cappella reale dei re francesi. Il termine derivava dall'edificio, la Cappella di Versailles. Il complesso comprendeva un coro, organisti e strumentisti ed era diverso dalla musique du chambre che eseguiva musica profana.

Maestri e vice della Chapelle Royale[modifica | modifica sorgente]

Durante il regno di Luigi XII (1498-1515)[modifica | modifica sorgente]

Nel 1511 Luigi XII stabilì le responsabilità del tesoriere della Sainte-Chapelle e del maestro della chapelle royale. [1] La morte, nel 1514, e il conseguente sontuoso funerale, durato 40 giorni, della moglie di Luigi, Anna di Bretagna, furono l'origine dell'unificazione della chapelle royale unendo le cappelle di Luigi e Anna, anche se ai funerali della regina le due cappelle cantarono separatamente per l'ultima volta. La Chapelle du Roi di Luigi, diretta da Antoine de Févin, comprendeva Johannes Prioris, Costanzo Festa e Antoine de Longueval ma non Jean Braconnier (d.1512). La Chapelle de la Reine di Anna, diretta da Antoine Divitis, comprendeva Jean Mouton, Jean Richafort, Claudin de Sermisy e Pierre Moulu.

Francesco I (1515–1547)[modifica | modifica sorgente]

  • François I ereditò tutti i 29 cantori delle cappelle di Luigi e Anna. Claudin de Sermisy, che era anticamente noto come clerc musicien della Sainte-Chapelle nel 1508, nel 1515 divenne un membro della Chapelle Royale sotto Luigi II, e dal 1532 divenne sous-maître della chapelle di Francesco I.

Enrico II (1547–1559), Francesco II (1559–1560)[modifica | modifica sorgente]

Carlo IX (1560–1574), Enrico III (1574-1589), Enrico IV, Borbone (1589-1610)[modifica | modifica sorgente]

Enrico IV è stato il re che leggenda narra abbia detto "Parigi val bene una messa"

Durante il regno di Luigi XIII (1610-1643)[modifica | modifica sorgente]

Luigi XIII costruì la prima cappella a Versailles nel 1665.

Durante il regno di Luigi XIV (1643-1715) "Il Re Sole"[modifica | modifica sorgente]

Nel 1683, a seguito del pensionamento di Du Mont e Pierre Robert, la carica annuale di maître venne suddivisa fra quattro musicisti, uno per ogni trimestre dell'anno:

Luigi XV (1715–1774)[modifica | modifica sorgente]

1761 I quattro posti vennero ridotti a due.

Durante il regno di Luigi XVI (1774-1792)[modifica | modifica sorgente]

Chapelle de l'Empereur (1804–1814)[modifica | modifica sorgente]

Luigi XVIII (1815–1824), Carlo X (1824–1830), Luigi XIX (1830), Enrico V (1830)[modifica | modifica sorgente]

Luigi Filippo I (1830–1848), Secondo Impero (1852–1870)[modifica | modifica sorgente]

Organisti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Christelle Cazaux, La musique à la cour de François Ier p343 2002 "Un anno prima, nel 1511, Luigi XII aveva posto fine al conflitto tra il tesoriere della Sainte-Chapelle e il maestro della cappella reale per venire a capo di chi avesse avuto la giurisdizione sul personale dell'istituzione"
  2. ^ "Come Claudin, Certon ebbe il favore di diversi monarchi francesi, che lo nominarono chantre de la chapelle du Roy e compositore di musica de la chapelle du Roy."
  3. ^ Michel Brenet Les musiciens de la Sainte-Chapelle du Palais 1973 "Jacques Blondin, che era divenuto un chierichetto alla Sainte-Chapelle, il 9 luglio 1594, divenne poi chierico e cappellano perpetuo nel 1626. Egli conservò i benefici fino al 1634 (Arch. Nat. LL 63o, p. 328)."
  4. ^ Julie Anne Sadie Companion to Baroque Music p121 1998 "Gobert, Thomas (d 1672). Compositore e dal 1654 "sous-maitre" della Chapelle Royale. Presente per tutta la vita nella Sainte Chapelle, Gobert, insieme a Nicolas Forme e Jean Veillot, fece molto per sviluppare il doppio coro francese.."
  5. ^ Recherches sur la musique française classique Norbert Dufourcq, Marcelle Benoit - 1985 - p221 "Il IV trimestre venne assegnato ad uno dei più antichi cantori della Cappella, Nicolas Le Prince, nel 1706, a sua volta sostituito, dopo la sua morte, da Ducros. Questi era soltanto un direttore d'orchestra e non un compositore "
  6. ^ Jean Duron Regards sur la musique au temps de Louis XVI p 147 , Centre de musique baroque de Versailles - 2007 "Con le riforme del 1761, i quattro posti della Chapelle furono dimezzati ed assegnati ad Antoine Blanchard (1696-1770) e all'abate Charles Gauzargues (1725-1799).
  7. ^ Fu membro dell'Institut de France, grand'ufficiale de la Légion d'honneur, direttore del Conservatorio, maître de chapelle di Luigi- Filippo e dell'Imperatore Napoleone III.