Chapelle du Saint-Marie du Rosaire

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santa Maria del Rosario
Entrata
Entrata
Stato Francia Francia
Regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra
Località Vence
Religione Cattolica
Titolare Madonna del Rosario
Diocesi Nizza
Consacrazione 25 giugno 1951
Architetto Henri Matisse
Inizio costruzione 1949
Completamento 1951
Matisse nel 1933

La Chapelle du Saint-Marie du Rosaire (in italiano "Cappella di Santa Maria del Rosario") è una costruzione religiosa cristiana cattolica che si trova a Vence nel dipartimento Provenza-Alpi-Costa Azzurra, progettata e decorata da Henri Matisse tra il 1949 e il 1951 per le suore domenicane del paese.

Il 22 giugno 2011 è stata inaugurata nei Musei Vaticani la Sala Matisse che ospita il materiale progettuale preparatorio per la realizzazione della Cappella di Vence.[1]

Progetto della Cappella[modifica | modifica sorgente]

Durante la lunga degenza per una grave malattia, Henri Matisse sviluppò un'importante amicizia con una suora di nome Monique Bourgeois, ovvero Sœur Jacques-Marie, dell'ordine domenicano residente a Vence. Matisse, ormai ridotto sulla sedia a rotelle, si trasferì dunque da Nizza a Vence nelle vicinanze del convento della suora. Nel 1947 essa chiese a Matisse la disponibilità a progettare una cappella vicino al convento, e lui rispose affermativamente, nonostante non avesse mai sviluppato progetti architettonici. L'artista sviluppò i disegni strutturali, i dipinti al suo interno, le vetrate della cappella, l'altare e tutto l'arredo sacro, compresi gli abiti del celebrante. Quell'opera, a detta di Matisse, fu "il capolavoro della sua esistenza".

Esterno[modifica | modifica sorgente]

La cappella si presenta come una bianca struttura a L, volutamente spoglia ed essenziale, della quale sono evidenti le ampie vetrate ed il tetto con motivo azzurro e bianco sovrastato da una croce forgiata in ferro con campana disegnata dal maestro. All'esterno della Cappella è presente anche un piccolo giardino.

Interni[modifica | modifica sorgente]

Si giunge all'interno della cappella dalla via soprastante, scendendo una ripida scalinata. La colorazione dell'ambiente, totalmente bianco, è fortemente determinata dalle vetrate a motivi floreali a tinte gialle, verdi e blu. Sulle altre pareti si individuano le decorazioni di Matisse realizzate su ceramica bianca, raffiguranti la Via Crucis, San Domenico e Madonna con bambino. L'altare di pietra è posto di traverso rispetto all'auditorio, in modo da essere rivolto sia verso la zona dei fedeli che quella riservata al clero.

Museo[modifica | modifica sorgente]

Sul retro della Cappella si trova un piccolo museo con alcune opere di Matisse, compresi vari bozzetti delle fasi di studio per la realizzazione della Cappella, copie delle principali opere dell'autore ed alcune realizzazioni di abiti per le celebrazioni liturgiche.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Marie-Thérèse Pulvenis de Séligny, Matisse, Vence. La cappella del Rosario, ed. Jaca Book, Milano 2013.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Informazioni circa l'apertura della Sala su RomaSette e sul sito dei Musei.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]