Chance Vought LTV XC-142

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ling-Temco-Vought (LTV) XC-142
L'XC-142A in volo
L'XC-142A in volo
Descrizione
Tipo convertiplano da trasporto tattico
Equipaggio 2
Costruttore Stati Uniti LTV
Data primo volo 29 settembre 1964
Utilizzatore principale Stati Uniti NASA
Esemplari 5
Dimensioni e pesi
Lunghezza 17,70 m
Apertura alare 20,50 m
Capacità 32 soldati completamente attrezzati o
24 barelle e quattro assistenti
Propulsione
Motore 4 General Electric T64-GE-1
Prestazioni
Autonomia 1320 km

i dati sono estratti da:
Jane's All The World's Aircraft 1965–66 [1]
1000 Aerei apparecchi di ogni epoca e genere[2]

voci di elicotteri presenti su Wikipedia

Il Ling-Temco-Vought (LTV) XC-142 era un convertiplano a quattro rotori basculanti realizzato dall'azienda statunitense Ling-Temco-Vought negli anni sessanta e rimasto allo stadio di prototipo.

Il modello venne sviluppato per esaminare l'idoneità operativa del decollo corto e in verticale (VSTOL). Il 29 settembre 1964 vi fu il primo volo convenzionale; nel 11 gennaio 1965 il primo volo con transizione completa. Fu anche provato sulla portaerei USS Bennington nel 1966.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Taylor 1965, pp. 264–265.
  2. ^ Berger 2008, pag. 452.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Markman, Steve and William G. Holder. Straight Up A History of Vertical Flight. Atglen, PA: Schiffer Publications, 2000. ISBN 0-76431-204-9.
  • Taylor, John W. R. Jane's All The World's Aircraft 1965–1966. London: Sampson Low, Marston & Company, 1965.
  • Berger, Rolf. 1000 Aerei apparecchi di ogni epoca e genere. Milan: Giunti Demetra, 2008.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Video[modifica | modifica wikitesto]