Chambave

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chambave
comune
Chambave – Stemma Chambave – Bandiera
Panorama di Chambave dal sentiero lungo il Ru Chandianaz
Panorama di Chambave dal sentiero lungo il Ru Chandianaz
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Valle d'Aosta-Stemma.svg Valle d'Aosta
Provincia Non presente
Amministrazione
Sindaco Elio Chatrian (lista civica) dal 24/05/2010
Territorio
Coordinate 45°45′00″N 7°33′00″E / 45.75°N 7.55°E45.75; 7.55 (Chambave)Coordinate: 45°45′00″N 7°33′00″E / 45.75°N 7.55°E45.75; 7.55 (Chambave)
Altitudine 480 m s.l.m.
Superficie 21,54 km²
Abitanti 947[1] (31-12-2010)
Densità 43,96 ab./km²
Frazioni Arlier, Cesséyaz, Champlan, Chandianaz, Clapey, Croux, Fosses, Goillaz, Grenellaz, Guichet, Jovençanaz, Meyaz, Margnier, Montcharey, Ollières, Parléaz, Perret, Pilliolet, Plantaz, Poyaz, Praz, Promassaz, Protorgnet, Ronchère, Septumian, Tercy, Thuy, Valléry, Verthuy
Comuni confinanti Champdepraz, Fénis, Pontey, Saint-Denis, Verrayes
Altre informazioni
Cod. postale 11023
Prefisso 0166
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 007015
Cod. catastale C595
Targa AO
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona E, 2 912 GG[2]
Nome abitanti chambosards
Patrono san Lorenzo
Giorno festivo 10 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Chambave
Posizione del comune di Chambave all'interno della Valle d'Aosta
Posizione del comune di Chambave all'interno della Valle d'Aosta
Sito istituzionale

Chambave (Tsambava in patois valdostano; Tschambuvu in walser; Ciambave durante il fascismo dal 1939[3] al 1945) è un comune italiano di 968 abitanti[4] della Valle d'Aosta.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il comune si trova nella valle centrale della Dora Baltea, a circa 18 chilometri ad est da Aosta e circa 7 chilometri ad ovest di Saint-Vincent.

Il territorio comunale si estende sia sulla sinistra orografica della Dora Baltea (Adret), che alla sua destra orografica )Envers).

All'adret, si sviluppa all'incirca fino a 800 metri sul livello del mare.
Buona parte del territorio è occupato dalle vigne che producono alcuni tra i più rinomati vini valdostani.

All'envers, arriva fino ai 3006 metri, la cima del Mont Avic. Fino agli 800/900 metri s.l.m., il territorio è costituito da prati e boschi di castagni, sopra questa quota si trovano boschi di conifere (soprattutto larici e pino rosso).

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Grazie alla sua posizione, lungo la strada consolare romana delle Gallie, e al suo ruolo di sede della Signoria di Cly, Chambave fu in passato un importante polo commerciale, e ospitò molte fiere e mercati importanti.

A partire dal Trecento, Chambave cominciò a diventare famosa per la sua attività vinicola, in particolare del Muscat de Chambave.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

  • La Casa della Contessa (Maison de la comtesse), al villaggio Thuy
  • Il palazzo Roncas;
  • Casa cinquecentesca dei Guidonis
  • Casa con torre scalare accanto alla parrocchia
  • La casa cinquecentesca dalle belle finestre gotiche in frazione Arlier
  • Caratteristica la scultura nella rotonda all'ingresso del paese che celebra la la tradizione valdostana delle Batailles de reines.

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • La chiesa parrocchiale di San Lorenzo, la cui base romanica risale al XII secolo, mentre l'edificio è settecentesco;
  • La cappella della Madonna della Pietà (Notre-Dame-de-Pitié), San Luigi IX di Francia e San Giorgio (1676).

Economia[modifica | modifica wikitesto]

La tradizione vinicola di Chambave, già citata in documenti risalenti al XIV secolo, ruota oggi attorno alla cooperativa La Crotta di végneron (dal patois valdostano, La Cava dei vignaioli), che dispone di impianti per la vinificazione tra i più avanzati.

Tappa fondamentale della Route des vins, l'itinerario enologico valdostano, nel 2001 Chambave è entrato a fare parte dell'associazione nazionale Città del vino.

I vigneti di Chambave producono oggi diversi vini di alta qualità, tra i più rinomati figurano il Muscat de Chambave, il Gamay, il Pinot Noir e il Passito di Chambave.

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Sagra dell'uva (Fête du raisin) - seconda metà di settembre;
  • Jouà de la rouletta, gioco simile alle bocce e praticato anche a Lillianes con il nome di rouotta, in costume tradizionale, in cui ogni giocatore cerca di avvicinare la propria boccia al pallino imitando i gesti del giocatore precedente - il pomeriggio dell'11 agosto, nelle vie del borgo.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Municipio di Chambave

Fa parte della Comunità Montana Monte Cervino.

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

In questo comune si gioca sia a palet che a tsan, caratteristici sport tradizionali valdostani[7]. In particolari occasioni si gioca anche all'antico gioco della rouletta.[8]

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Regio Decreto 22 luglio 1939, n. 1442
  4. ^ Dato Istat all'1/1/2007.
  5. ^ Le zone sismiche in Italia: Valle-Aosta, statistica 2006, www.abspace.it
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ Dati 2011. Cfr. Anna Maria Pioletti (a cura di), Giochi, sport tradizionali e società. Viaggio tra la Valle d'Aosta, l'Italia e l'Unione Europea, Quart (AO), Musumeci, 2012, pp. 74-100, ISBN 978-88-7032-878-3.
  8. ^ Il gioco della rouletta in "In primo piano" sul sito del Comune

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Storia e tradizione
  • Stefano Carletto, Joseph-Gabriel Rivolin (a cura di), Chambave: l'ambiente e la storia, Aosta: Tipografia valdostana, 2005
  • Lin Colliard, Yves Lavoyer, Hameaux habités et disparus de l'envers de Chambave, Société académique, religieuse et scientifique du Duché d'Aoste, 50, 1982, pp. 273-283
  • Lin Colliard, Familles disparues de l'envers de Chambave, 1981
Parrocchia
  • Duc Pierre-Etienne, Histoire de l'église paroissiale de Chambave sous le vocable de S. Laurent diacre martyr, Aoste: Imprimerie Lyboz Damien, 1866
  • P. Félix Tisserand, Lin Colliard, Le prieuré, l'église et la paroisse de Chambave, a cura di Archives Historiques Régionales, Aoste: Musumeci, 1981
Viticoltura
  • Bich Séverin, Vins de la champagne d'Oley, Diémoz-Chambave, Vallée d'Aoste, Aoste: Duc, 1906
  • Nathalie Dorigato, Fêtes DOC: 50 anni di feste dell'uva a Chambave, a cura del Comune di Chambave, Aosta: Tipografia valdostana, 2009
  • AA. VV., Les petits mondes: la famille rurale et la viticulture. Il moscato di Chambave, Aosta: Tipografia valdostana, 2006
Altro
  • Lino Colliard, La banda musicale di Chambave = La Société philharmonique de Chambave, a cura dell'Archivio storico regionale, Aosta: Tipografia valdostana, 1988

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]