Chalcopsitta sintillata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lori striegialle
Chalcopsitta sintillata -Fuengirola Zoo-8-1c.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Psittaciformes
Famiglia Psittacidae
Genere Chalcopsitta
Specie C. sintillata
Nomenclatura binomiale
Chalcopsitta sintillata
Temminck, 1835
Sinonimi

Chalcopsitta scintillata

Il lori striegialle (Chalcopsitta sintillata Temminck, 1835) è un uccello della famiglia degli Psittacidi.[2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Lori piuttosto particolare e non facile da descrivere: piumaggio generale di un bel verde intenso con sfumature rossastre sul petto; fronte rossa, cosce, parte sotto della coda e copritrici sottoalari rosse con banda giallognola; becco e zampe nere, iride arancio-gialla. La peculiarità è che su tutto il corpo, ma soprattutto sul capo, ai lati del collo e sul petto compaiono piume sottili e setose di colore giallo oro, che danno un effetto di doratura scintillante al piumaggio. I giovani hanno sul capo una predominanza del nero e l'iride marrone; impiegano alcuni anni a raggiungere la livrea adulta. Ha taglia attorno ai 31 cm e si presenta con tre sottospecie[2]:

  • C. s. sintillata, la sottospecie nominale, con una porzione molto più estesa di rosso sul petto;
  • C. s. chloroptera, con una zona di rosso sulle copritrici sottoalari molto più ridotta;
  • C. s. rubrifrons, che rispetto alla sottospecie nominale ha il rosso più tendente all'arancio e la fronte più rossa.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

La sottospecie nominale è diffusa con una certa abbondanza nella zona a sud-ovest della Nuova Guinea; la sottospecie C. s. chloroptera è invece localizzata nella parte a sud-est, mentre la sottospecie C. s. rubrifrons è localizzata nelle isole Aru. In cattività è presente, seppur in numero limitato, e si è già riprodotto in più allevamenti. Abita le foreste secondarie di pianura, quelle a galleria (boscaglia lungo i fiumi), le piantagioni di cocco e le savane: un lori piuttosto adattabile; si muove a singole coppie o in stormi rumorosi, anche di una trentina di individui. Si nutre di nettare (è goloso di quello dell'albero ombrello, Brassaia actinophylla) e di polpa di frutta, e si muove con un volo che pare stentato, fatto di battiti poco profondi e rapidi. Le poche osservazioni compiute sulla sua riproduzione in natura fanno pensare che nidifichi in cavi di alberi molto in alto nel periodo di agosto-settembre.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Chalcopsitta sintillata in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Psittacidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 19 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli