Chaetodon ulietensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Chaetodon ulietensis
Chaetodon ulietensis.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Chaetodontidae
Genere Chaetodon
Specie Chaetodon ulietensis
Nomenclatura binomiale
Chaetodon ulietensis
Cuvier, 1831
Sinonimi

Chaetodon aurora, Chaetodon ulientensis, Chaetodon ulietensis confluens

Chaetodon ulietensis, conosciuto anche con il nome comune pesce farfalla dalle due selle, è un pesce d'acqua salata appartenente alla famiglia dei Chaetodontidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

È una specie di pesce farfalla diffusa nella regione indo-pacifica, dalle coste orientali africane, fino alle Maldive, Insulindia, Mar del Giappone, Isole del Pacifico e coste occidentali americane. Vive in zone tropicali associato alle formazioni madreporiche, in acque con temperatura tra i 24 e i 27 °C, prediligendo fondali poco profondi delle lagune comprese tra la terraferma e la barriera corallina. Si incontra da 2 a 20 m di profondità.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Presenta corpo ovaloide e fortemente compresso ai fianchi. Il muso è allungato. La pinna dorsale copre tutto il dorso ed è di colore giallo; è costituita da 12 spine.
La livrea è per due terzi bianca con due bande scure e strisce grigie verticali e per un terzo di colore giallo vivace con una macchia nera in prossimità dell'attaccatura della pinna caudale. Il muso è grigio chiaro con una banda verticale nera in prossimità degli occhi.

Può raggiungere i 15 cm di lunghezza.

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Vive da solo in coppia o in piccoli gruppi. Specie territoriale, vive nelle zone ricche di coralli, nelle lagune degli atolli; è raro incontrarlo nel versante del reef che guarda verso il mare aperto.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre essenzialmente di alghe, microfauna recifale e piccoli invertebrati.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Chaetodon ulietensis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci