Ch'ang Ô

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


altra illustrazione
statua

Ch’ang Ô (in lingua originale 嫦娥 trascritto come Ch'àng'é) è la Dea Cinese della Luna, moglie di Hou Yi.

Leggenda[modifica | modifica wikitesto]

Ch’ang Ô o Heng He era la moglie di Hou Yi, l'arciere. Egli uccise 9 dei 10 soli che illuminavano il pianeta. L'imperatore gliene fu grato, e gli regalò una pillola (o un frutto) capace di dare l'immortalità. Hou Yi aveva però un lavoro e ben altro a cui pensare, quindi nascose la pillola sotto il letto e decise che l'avrebbe presa dopo aver finito di lavorare. Ch’ang Ô vide la pillola e, attirata dalla fragranza della pillola, ne mangiò un pezzo. Allora iniziò a fluttuare verso il cielo, piangendo e chiedendo aiuto, e il marito dalla terra la vide, ma non poté correre in suo aiuto. Intanto la ragazza era giunta sulla Luna dove aveva costruito un palazzo. Intanto l'altro pezzo di pillola fu mangiato da Hou Yi, che si stabilì sul sole e una volta al mese va a trovare Ch’ang Ô e allora la luna diventa piena.

Altre leggende e miti[modifica | modifica wikitesto]

Un mito di origine Buddhista Ch’ang Ò si trasformò in una mendicante e in suo soccorso vennero un orso, un coniglio e una volpe. La volpe rubò del cibo e la scimmia raccolse della frutta. Ma il coniglio non le seppe procurare niente, quindi decise di darle la sua carne arrostita e si gettò fra le fiamme. Ma Ch’ang Ô lo salvò dalle fiamme e lo portò con se sulla Luna.

Altri Nomi[modifica | modifica wikitesto]

  • Ch’ang E
  • Chang O
  • Heng O
  • Heng He
  • Shi Yu