Chér

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chér
Artista Cher
Tipo album Studio
Pubblicazione 1966
Dischi 1
Tracce 12
Genere Folk
Pop
Etichetta Imperial Records
Produttore Sonny Bono
Registrazione =
Cher - cronologia
Album precedente
(1966)
Album successivo
(1967)

Chér è il terzo album in studio da solista della cantante americana Cher, prodotto dall'allora marito Sonny Bono e pubblicato, come i precedenti, dalla Imperial Records.

Il disco segue la stessa formula dei due album precedenti: un mix di cover riarrangiate e pezzi nuovi scritti perlopiù da Sonny esclusivamente per Cher. Il 45 giri non fu un successo (a differenza dei suoi due predecessori); colpa di una scarsa pubblicità (soprattutto in Europa) e della troppa vicinanza con il precedente disco di Cher (anch'esso commercializzato nel 1966).

Nonostante lo scarso impatto che ebbe sul mercato, da esso furono estratti ben tre singoli: la ballata "Alfie", scritta dal maestro Burt Bacharach per la colonna sonora del film omonimo con Michael Caine, "I Feel Something in the Air" scritta da Sonny e la reinterpretazione "Sunny" che divenne una hit in Europa sul finire dell'anno.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Sunny (Bobby Hebb) (3:06)
  2. The Twelfth of Never (Jerry Livingston; Paul Francis Webster) (2:16)
  3. You Don't Have To Say You Love Me (Donaggio; Vito Pallavicini) (2:48)
  4. I Feel Something in the Air (Magic in the Air) (Bono) (3:51)
  5. Will You Love Me Tomorrow (Goffin; King) (3:00)
  6. Until It's Time For You To Go (Buffy Sainte-Marie) (2:46)
  7. The Cruel War(Noel Paul Stookey; Yarrow) (3:16)
  8. Catch The Wind (Donovan) (2:18)
  9. Pied Piper (Duboff; Kornfeld) (2:19)
  10. Homeward Bound (Simon) (2:27)
  11. I Want You (Dylan) (2:50)
  12. Alfie (Bacharach; David) (2:50)

Classifica[modifica | modifica sorgente]

Chart (1966) Classifica
USA Albums Chart 59
Copie vendute nel mondo 1.500.000

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica