Cevenne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 44°25′34″N 3°44′21″E / 44.426111°N 3.739167°E44.426111; 3.739167

Cevenne
Cevenne
Posizione delle Cevenne nel Massiccio centrale
Continente Europa
Stati Francia Francia
Catena principale Massiccio centrale
Cima più elevata Monte Lozère (1.702 m s.l.m)
Lunghezza 64 km
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Causses e Cevenne, paesaggio culturale agro-pastorale del Mediterraneo
(EN) The Causses and the Cévennes, Mediterranean agro-pastoral Cultural Landscape
273 Corniche des Cévennes Panorama Col des Faisses.JPG
Tipo Naturali
Criterio (iii) (iv)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 2011
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

Le Cevenne sono una catena montuosa della Francia centro-meridionale, divisa fra i dipartimenti del Gard, Lozère, Ardèche, e Alta Loira e sono una parte del Massiccio Centrale. Corrono per 64 km da sud-ovest (Montagna Nera o Montagne Noire) a nord-est (Monti del Vivarese), colla cima più alta nel Monte Lozère (1702 m). Altra cima importante è il Monte Aigoual (1567 m). L'altezza media è di 1100 m.

La catena costituisce lo spartiacque fra i bacini del Rodano ad Est e della Garonna ad Ovest. La Loira e l'Allier scorrono in direzione dell'Atlantico come del resto anche il Tarn ed il Lot che prima però s'immettono nella Garonna. Altri fiumi come l'Ardèche, lo Chassezac, il Cezè, il Gardon, il Vidourle, l'Hérault ed il Dourbie scorrono tutti in direzione del Mediterraneo e molti di loro sono affluenti del Rodano.

Due gole si trovano vicino quest'area: la gola del Jonte e la gola del Tarn.

La regione ospita un parco nazionale, il Parco Nazionale delle Cevenne (Parc National des Cévennes), creato nel 1970 ed un Parco naturale regionale dei monti d'Ardèche.

Il termine Cevenne (in francese Cévennes) deriva dal gallico Cebenna, poi latinizzato da Cesare in Cevenna.

La densità abitativa media è di 14 ab/km². Le principali attività economiche della zona sono l'estrazione del carbone, l'allevamento di pecore e la coltivazione di olivi e altri alberi da frutto.

La regione è famosa anche per la sua estesa comunità protestante, o Ugonotta. Durante il regno di Luigi XIV, la maggior parte della popolazione ugonotta insieme agli Shakers lasciarano la Francia, soprattutto in seguito all'Editto di Nantes del 1685, ma la comunità delle Cevenne per la maggior parte rimase, protetta dagli attacchi dall'orografia accidentata della regione. Nel 1702, questa popolazione, col nome di Camisardi, insorse contro la monarchia. Le due parti arrivarono ad una pace solo nel 1715.

In francese l'aggettivo derivato da Cévennes è Cévenol (fem. Cévenole) come nella Symphonie Cévenole di d'Indy, un compositore originario d'Ardèche.

La catena montuosa dà anche il suo nome ad un fenomeno meteorologico che sussiste quando aria fredda dell'Atlantico incontra aria calda dei venti mediterranei e causa forti scrosci di pioggia autunnali che spesso portano anche ad inondazioni. Questi sono chiamati épisodes cévenols.

Il 28 giugno 2011 le Cevenne con il Causses sono state inserite nella Lista dei patrimoni dell'umanità dell'Unesco.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Il paese di Sainte-Enimie e le Gole del Tarn.