Cetomacrogol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cetomacrogol
Formula di struttura del Cetomacrogol
Nomi alternativi
polietilenglicole cetil etere
poliossietilenglicole n-esadecilmonoetere
α-esadecil-ω-idrossipoliossi-1,2-etano
polietilenglicole monoesadecil etere
cetomacrogol 1000
Brij 58
Brij 56
Brij 52
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C56H114O21
Massa molecolare (u) 1123,5
Aspetto solido ceroso biancastro
Numero CAS [9004-95-9]
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione 38 °C[1]
Indicazioni di sicurezza
Frasi H ---
Consigli P --- [2]

Il cetomacrogol è un tensioattivo non ionico della famiglia dei glicoli polietilenici. La sua formula chimica è CH3-(CH2)15-(O-CH2-CH2)20-OH.

Esso si ottiene per condensazione dell'ossido di etilene con l'alcool cetilico o cetostearilico.

Caratteristiche generali[modifica | modifica wikitesto]

Il prodotto è una massa cerosa ed untuosa con HLB = 15,7[3]. Una soluzione di cetomacrogol rimane incolore fino ad una concentrazione di 50mg/L[4]. Due soluzioni, in acqua, all'1% ed al 2% in volume di cetomacrogol sono rimaste limpide intorno ai 2-8 °C, ma l'addizione di sali, anche piccole quantità, può causarne la precipitazione.

Il cetomacrogol è solubile in alcol ma insolubile negli oli minerali e nel glicole propilenico. Le soluzioni sono ragionevolmente stabili a temperatura ambiente, un riscaldamento prolungato in presenza di ossigeno, può decomporre il prodotto.

Il prodotto, stoccato normalmente, ha una emivita di tre anni.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Trova applicazione nella biochimica come agente emulsionante in emulsioni olio/acqua e acqua/olio, nonché per disperdere in acqua oli essenziali e vitamine liposolubili.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma quality control
  2. ^ Sigma Aldrich; rev. del 10.07.2012
  3. ^ Neugebauer, J.M., Methods in Enzymology, 182, 239-253 (1990). "Detergents: An Overview."
  4. ^ Sigma quality control

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]