Cervus elaphus kansuensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cervo nobile del Kansu
Immagine di Cervus elaphus kansuensis mancante
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Artiodactyla
Famiglia Cervidae
Sottofamiglia Cervinae
Genere Cervus
Specie C. elaphus
Sottospecie C. e. kansuensis
Nomenclatura trinomiale
Cervus elaphus kansuensis
Pocock, 1912

Il cervo nobile del Kansu (Cervus elaphus kansuensis Pocock, 1912) è una sottospecie di cervo nobile originaria della provincia cinese del Gansu (detta Kansu nelle vecchie traslitterazioni). Insieme al cervo del Sichuan e al cervo nobile del Tibet, questa sottospecie forma il gruppo più meridionale della divisione wallichii[1].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Secondo Pocock, il cervo nobile del Kansu ricorda le sottospecie europee di cervo nobile per forma e costituzione, ma è un po' più grande e ha mantello dai colori più uniformi, con «il bramito di un cervo scozzese e le corna di un wapiti». Per la sottospecie lo studioso indicò un'altezza tipica al garrese di circa 145 cm e un peso di circa 240 kg. Il mantello è marrone-grigiastro brizzolato, più scuro sulle zampe. La macchia sul posteriore è bianco-giallastra, più estesa di quella del cervo del Sichuan e con una striscia mediana più sottile. Generalmente, i palchi presentano 5-6 punte sul margine esterno. I più grandi mai misurati (Rowland Ward, 1933) erano lunghi 116,2 cm.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Il cervo nobile del Kansu vive esclusivamente in Cina, nelle foreste del Qinghai settentrionale, del Gansu e del Sichuan settentrionale.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ludt, Christian J.; Wolf Schroeder, Oswald Rottmann, and Ralph Kuehn. "Mitochondrial DNA phylogeography of red deer (Cervus elaphus)" (PDF). Molecular Phylogenetics and Evolution 31 (2004) 1064–1083. Elsevier. Archived from the original on 2008-03-09. Retrieved 2007-06-04.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi