Certificato penale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il certificato penale (detto anche nel linguaggio comune fedina penale), in Italia, è un documento contenente un estratto delle sole registrazioni penali iscritte al casellario giudiziale e contiene la storia delle condanne penali passate in giudicato di un cittadino. Il cittadino sul cui certificato non figurano condanne penali definitive è detto incensurato.

I procedimenti penali ancora pendenti che invece trovano riscontro in un altro certificato, emesso dalla Procura della Repubblica (e non dal Casellario Giudiziario) che prende il nome di certificato dei carichi pendenti. Il Certificato penale può essere ottenuto tramite la lettura dei registri, tenuti a cura del Ministero della Giustizia e aggiornati a cura delle Cancellerie dei tribunali ordinari.

Gestione[modifica | modifica sorgente]

Essi si trovano nelle cancellerie del tribunale ordinario nell'ambito della cui giurisdizione cittadino ha la propria residenza. Viene aggiornato quando una condanna è confermata dalla Corte di Cassazione ovvero diviene in altro modo definitiva.

Contenuto[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Non menzione della condanna nel casellario giudiziale.

Nel certificato richiesto dai privati alcune condanne o pronunce penali sono omesse e ciò permette ai condannanti di risultare con la fedina penale pulita davanti ai privati. La pubblica amministrazione e la magistratura hanno comunque diritto a vedere la fedina completa.

Consultazione[modifica | modifica sorgente]

La fedina penale è consultabile su richiesta delle autorità che hanno giurisdizione penale e dalla pubblica amministrazione alla quale la legge consente l'accesso. Taluni reati, se accertati in modo definitivo, possono essere di ostacolo per l'ammissione ai concorsi pubblici e l'esercizio dell'elettorato attivo e passivo. La fedina penale è consultabile anche su richiesta del diretto interessato.

La fedina penale potrebbe essere richiesta al possibile lavoratore da assumere da parte dei datori di lavoro quando un soggetto si candida per un'assunzione. È quindi ovvio che una persona con una fedina penale non pulita possa incontrare difficoltà nell'essere assunto, questa la ragione per cui vengono omesse alcune pronunce penali, per evitare l'effetto criminogeno derivante dagli effetti penali di una sentenza di condanna. Altresì, se nell'arco di un periodo di cinque anni l'interessato non commette alcun tipo di reato, la fedina penale torna pulita (nel caso di reati minori, ossia furti etc.). Difficilmente vengono cancellati reati più gravi quali l'omicidio, la rapina con conseguente conflitto a fuoco, i reati contro la persona (possono andare dalla rissa fino allo stupro) e reati contro minori.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]