Cereus repandus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cereus repandus
Cereus-peruvians1.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Caryophyllales
Famiglia Cactaceae
Tribù Cacteae
Genere Cereus
Specie C. repandus
Nomenclatura binomiale
Cereus repandus
(L.) Mill.
Sinonimi

Cereus peruvianus

Cereus repandus (L.) Mill. è una pianta appartenente alla famiglia delle Cactacee, originaria del Perù.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Ha il fusto color verde scuro e con una grande concentrazione di spine. Può raggiungere delle dimensioni notevoli in terra, ma anche in vaso. Produce dei bei fiori bianchi o rossi, che si aprono di notte e si chiudono durante il giorno.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

L'entità comunemente denominata Cereus peruvianus monstrosus è in realtà una forma aberrante di Cereus uruguayanus.[2]

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

Il Cereus repandus ha bisogno di essere annaffiato più o meno abbondantemente da aprile a settembre, una volta ogni 5-6 giorni, ma durante l'inverno è meglio evitare di bagnarlo molto, ed è quindi consigliato di farlo solo di tanto in tanto, non più di una volta ogni mese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cereus repandus in The Plant List. URL consultato il 18 gennaio 2013.
  2. ^ Cereus hildmannianus K. Schumann in Encyclopédie des Plantes Grasses. URL consultato il 18 gennaio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica