Cercopithecus lhoesti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cercopiteco barbuto
Cercopithecus lhoesti (L'Hoest's monkey - Colchester Zoo, England, 2008).jpg
Cercopithecus lhoesti
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Infraclasse Eutheria
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Simiiformes
Parvordine Catarrhini
Superfamiglia Cercopithecoidea
Famiglia Cercopithecidae
Sottofamiglia Cercopithecinae
Tribù Cercopithecini
Genere Cercopithecus
Specie C. lhoesti
Nomenclatura binomiale
Cercopithecus lhoesti
Sclater, 1899

Il Cercopiteco barbuto (Cercopithecus lhoesti) è un primate della famiglia delle Cercopithecidae.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La lunghezza del corpo varia tra 35 e 65 cm, quella della coda tra 50 e 100 cm. Il peso medio è 6,5 kg per i maschi e 4 kg per le femmine. Il pelo è corto e di colore marrone chiaro sul dorso e quasi nero sul resto del corpo, tranne la caratteristica barba bianca che dà il nome alla specie, che si estende dai lati della testa al collo e alla parte superiore del petto.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

L'areale è compreso nella Repubblica democratica del Congo, Ruanda, Burundi e Uganda occidentale. Vive in diversi tipi di foreste, ma sempre al di sopra di una certa altitudine. L’altitudine minima è stata stimata in modo variabile da diversi autori, da 600 a 900 metri.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

L’attività è diurna e si svolge principalmente al suolo, ma la notte si rifugiano sugli alberi. Vive in gruppi costituiti da un solo maschio adulto, più femmine e piccoli, per un totale da 9 a 25 individui. La dieta è costituita essenzialmente da vegetali, ma occasionalmente può includere uova e piccoli animali.

L’accoppiamento è stagionale e la femmina, dopo una gestazione di circa cinque mesi mette alla luce in genere un solo piccolo.

La longevità osservata in cattività è stata anche superiore a 30 anni.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi