Cercando Alaska

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Così me ne tornai nella mia stanza e crollai sul letto, pensando che se gli esseri umani fossero precipitazioni atmosferiche, io sarei una pioggerella, lei un ciclone. »
(Miles)
Cercando Alaska
Titolo originale Looking for Alaska
Autore John Green
1ª ed. originale 2005
Genere Romanzo
Lingua originale inglese
Protagonisti Miles Halter, Alaska Young
Altri personaggi Chip "Il Colonnello" Martin
Takumi Hikohito
Lara Buterskaya
Mr. Starnes "L'Aquila"
Dr. Hyde

Cercando Alaska (Looking For Alaska) è il primo romanzo scritto dall'autore John Green e pubblicato nel marzo 2005. Il romanzo ha vinto nel 2006 il Micheal L. Printz dall'American Library Association. Durante la settimana del 29 giugno 2012, Cercando Alaska è entrato a far parte della lista del New York Times dei bestseller dei tascabili per ragazzi alla 10ª posizione, 385 settimane dopo la sua prima pubblicazione.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Miles Halter abbandona casa sua in Florida per frequentare il terzo anno delle superiori alla Culver Creek Preparatory High School in Alabama, utilizzando come argomento per tale scelta le ultime parole di François Rabelais "Me ne vado in cerca di un grande forse" poiché anch'egli vuole cercare il suo grande forse prima di morire. A Miles piace moltissimo leggere biografie e in particolare gli piace memorizzare le ultime parole famose dei vari personaggi di cui legge la vita, ma non le opere.

Poco dopo essere arrivato alla Culver Creek, Miles incontra il suo compagno di stanza, Chip "Il Colonnello" Martin. Il Colonnello lo ribattezza subito "Ciccio". un soprannome volutamente ironico poiché Miles è in realtà alto e pelle e ossa. La loro amicizia porta Miles a conoscere Alaska Young, descritta come una ragazza attraente ma emozionalmente instabile. Miles però mette da parte i momenti di rabbia della ragazza, e se ne infatua.

Alla vigilia del suo primo giorno alla Culver Creek, Ciccio viene buttato giù dal letto, avvolto nel nastro adesivo e buttato nel lago lì vicino da un gruppo di studenti della Culver Creek ricchi e pieni di sé dell'area di Birmingham. Il gruppo è chiamato dei "Weekday Warriors" (nella traduzione italiana "settimana corta") poiché durante la settimana gli appartenenti stanno a scuola, mentre nei weekend tornano alle loro "perfette e climatizzate vite". Il buttare nel lago i nuovi studenti è ormai uno scherzo consueto, ma l'avvolgerli nel nastro adesivo non lo è altrettanto, differenza che porta Il Colonnello a comprendere che quello fatto al suo amico non era il solito scherzo per i novellini. Infatti poco dopo si scopre che lo scherzo dei "settimana corta" era un messaggio d'avvertimento per il Colonnello. Il quale, pensavano i ragazzi più ricchi, avrebbe fatto la spia al preside della scuola facendo cosi espellere un ragazzo e una ragazza l'anno prima. Nell'avanzare della storia Alaska confesserà ai suoi amici di essere stata lei a fare la spia.

Inizia cosi una guerra di scherzi tra i settimana corta e il gruppo di amici del Colonnello. Prima i settimana corta allagano la stanza di Alaska e lei per vendicarsi organizza insieme a Ciccio, il Colonnello, Lara e Takumi un prescherzo durante il quale Takumi e Ciccio distraggono il preside con dei petardi per permettere a Alaska e al Colonnello di entrare nel database della scuola e modificare i voti dei settimana corta. Nel frattempo Lara si intrufola nelle camere da letto di ques'ultimi per mettere la vernice blu nel loro gel per capelli costringendoli a tagliarsi i capelli o, in alternativa, girare per il campus con i capelli blu per molte settimane.

Dopo aver preso parte a questa guerra di scherzi con i Weekday Warriors, il Colonnello e i suoi amici diventano l'uno più vicino all'altro e Ciccio alla fine s'innamora di Alaska.

Una notte, mentre stanno bevendo, Alaska, il colonnello e Ciccio giocano a "dire, fare, baciare": Miles bacia Alaska perché lei lo sfida. Verso le tre del mattino Alaska esce per chiamare il suo ragazzo in occasione del loro anniversario. Mentre stanno parlando Alaska ricorda qualcosa e dà di matto. Così chiede l'aiuto del Colonnello e di Ciccio per aiutarla a scappare da Culver Creek. I due la assecondano, ma continuano a non sapere perché Alaska si comporti così o tanto meno dove voglia andare.

Il mattino dopo il preside raduna tutti gli studenti in palestra per dare la notizia : Alaska era morta in un incidente con la macchina. Da quel momento in poi il Colonnello e Ciccio, rimasti sconvolti, indagano sulla morte della ragazza allo scopo di scoprire dove stava andando Alaska e perché era tanto sconvolta in seguito a quella telefonata, ipotizzando tra l'altro un suicidio da parte della ragazza. In base a una serie, di indizi i ragazzi scoprono che la suddetta sera era anche l'anniversario della morte della madre di Alaska ma lei se n'era involontariamente scordata. Ecco spiegato il motivo per cui la ragazza dà di matto, sentendosi colpevole sia per la morte della madre perché non era stata capace di chiamare in tempo il pronto soccorso, sia per essersi scordata il suo anniversario. Non si riesce però a scoprire se si sia trattato di un suicidio o una morte accidentale visto che la ragazza quella sera aveva in corpo un tasso alcolico dello 0. 24.

Verso la fine dell'anno scolastico, quando il Colonnello e Ciccio si sono ripresi, organizzano insieme a Takumi e Lara un ultimo grande scherzo in onore di Alaska.

In quanto agli esami di fine anno il professore di cultura religiosa propone come tesina la domanda fatta da Alaska nella tesina del primo semestre : "Come farai tu, tu personalmente, a uscire da questo labirinto di sofferenza?" Ciccio non riesce a trovare una vera riposta dopo due settimane. Nelle ultime 24 ore, prima di consegnare la tesina, riesce a rispondere, e si convince che Alaska li ha perdonati per averla fatta scappare e che anche sua madre l'avrebbe perdonata. Ciccio continuerà a trovare il suo Grande Forse, anche se l'ha appena perso, e afferma che noi siamo composti da parti più grandi di noi stessi, ci trasformiamo, come l'energia, e non nasciamo, né moriamo: possiamo solo cambiare forma, dimensioni, manifestazioni.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Miles "Ciccio" Halter[modifica | modifica wikitesto]

Il protagonista del romanzo, che ha un inusuale interesse nell'apprendere le ultime parole di persone famose. Frequenta il collegio Culver Creek alla ricerca del suo "grande forse". Alto e magro, viene soprannominato ironicamente alla Culver come "Ciccio". È infatuato di Alaska Young che però non si sa se ricambi i suoi sentimenti.

Alaska Young[modifica | modifica wikitesto]

La selvaggia, auto-distruttiva, lunatica, imprevedibile, pazza ,stupenda ed enigmatica ragazza che cattura l'attenzione e il cuore di Miles e della Culver Creek.

Chip "Il Colonnello" Martin[modifica | modifica wikitesto]

Descritto come basso ma con un corpo da Adone, è il migliore amico di Alaska e compagno di stanza di Miles. Prende il suo soprannome dalla sua capacità di organizzare strategicamente e stare dietro le fila degli schemi che Alaska escogita.

Takumi Hikohito[modifica | modifica wikitesto]

Un sorprendentemente talentuoso MC e amico di Alaska e Chip, che spesso si sente tagliato fuori dai piani di Miles e gli altri due amici.

Lara Buterskaya[modifica | modifica wikitesto]

Un'immigrata romena, amica di Alaska. Per un breve periodo è la ragazza di Miles.

Mr. Starnes "L'Aquila"[modifica | modifica wikitesto]

Il preside degli studenti alla Culver Creek. È particolarmente rigoroso quando si parla di cose come fumare sigarette e bere alcol nel campus, ma in generale si interessa molto dei suoi studenti. Miles, Alaska, Chip, Takumi e Lara gli fanno più scherzi durante tutto il romanzo.

Dr. Hyde[modifica | modifica wikitesto]

Dr. Hyde è l'insegnante di religioni del mondo alla Culver Creek. È descritto come un anziano con dei problemi respiratori. Nonostante sia ostacolato da queste cose, è estremamente appassionato della sua materia e dei suoi corsi, e Miles lo ammira per tutto ciò, a differenza del resto dei suoi amici che lo giudicano noioso e pesante.

Adattamenti cinematografici[modifica | modifica wikitesto]

I diritti cinematografici erano stati acquistati da Paramount Pictures nel 2005. La sceneggiatura doveva essere scritta e diretta da Josh Schwartz (creatore della serie The O. C. ) ma, a causa del scarso interesse mostrato da Paramount Studios, la produzione è stata messa da parte fino a data indefinita. L'autore ha recentemente annunciato che la sceneggiatura del film è in fase di elaborazione, anche se non è stata ancora confermata nessuna notizia riguardo alla produzione del film.

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura