Centro cicogne e anatidi Racconigi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Centro cicogne e anatidi Racconigi
Class. internaz. IBA, SIC
Stati Italia Italia
Regioni Piemonte Piemonte
Province Cuneo Cuneo
Comuni Racconigi
Gestore LIPU
Presidente Bruno Vaschetto
Sito istituzionale

L'oasi della Lipu Centro cicogne e anatidi Racconigi è un'area di protezione della fauna situata nel comune di Racconigi, in frazione Migliabruna.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Istituita nel 1985, compresa nell'ambito del sito di interesse comunitario Parco di Racconigi e Boschi lungo il torrente Maira[1] il Centro si estende su una parte di pianura a nord del centro di Racconigi, dietro il parco del Castello Reale. Ininizialmente nasce con lo scopo di favorire il ripopolamento della cicogna bianca, estintasi in zona a partire dal XVIII secolo.

La cicogna bianca, simbolo dell'oasi

Dal 1989, si avvia il progetto Anatidi, per tutelare le specie di oche, anatre e cigni rare o in via di estinzione. In particolare si è proceduto alla reitroduzione del gobbo rugginoso, specie di anatide estinta in Italia dagli anni Settanta. Nel 1995 il centro si è occupato del ripristino di un'area umida in cui favorire la reintroduzione di specie quali uccelli migratori e, in particolare, limicoli[2]

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

  • Centro visite
  • Area Uumida (palude)
  • Area Cicogne
  • Sentiero natura corredato da indicazioni riguardanti la flora la fauna e i punti naturalistici più importanti.
  • Due punti di osservazione volatili.
  • Visite guidate con guide naturalistiche
  • Centro recupero animali selvatici di Racconigi[3]

Flora[modifica | modifica wikitesto]

Presenza di sambuchi, salici, querce, luppoli, farnia, gelso, robinia, pioppo nero, olmo, salice bianco.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Il simbolo dell'oasi è la cicogna bianca di cui si trovano presenze all'interno dell'area. Altri volatili presenti sono l'airone cenerino, il picchio verde e il cavaliere d'Italia. Di anfibi si trova traccia della rana verde, della rana agile, della raganella, del rospo e del rospo smeraldino e tra i rettili la biscia dal collare e il ramarro. Nell'oasi vivono inoltre diverse altre specie di anatidi tra cui il gobbo rugginoso.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Classificazione SIC IT1160011
  2. ^ Uccelli trampolieri che vivono in aree umide
  3. ^ istituito da Provincia di Cuneo – Settore tutela fauna e flora, in base all'art. 33 della legge regionale 70/96, con autorizzazione n° 424 del 28.settembre 2000

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]