Central Air Data Computer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Central Air Data Computer è un circuito integrato utilizzato per la gestione del controllo di volo dei primi velivoli US Navy F-14 Tomcat. L'integrato utilizzava un progetto LSI MOS e il suo nome in codice era MP944. L'MP944 viene indicato da alcune fonti come il primo microprocessore della storia sebbene il suo primato sia controverso.

Il CADC venne progettato e prodotto dalla Garrett AiResearch. Il team di sviluppo era guidato da Steve Geller e Ray Holt e al progetto collaborava la neonata American Microsystems. Il progetto iniziò nel 1968 e venne completato nel giugno del 1970.

Il CADC conteneva un ADC da 20 bit, diversi sensori di pressione al quarzo per determinare la posizione, alcuni interruttori, strumenti di controllo aereo e una CPU MOS. Gli ingressi del processore includevano il sistema di guida aereo, gli interruttori, il misuratore di pressione (per determinare il punto di stallo e la velocità dell'aereo) e la temperatura. Le uscite dell'integrato controllavano i sistemi primari di guida, le ali, i flap e il sistema di gestione guasti.

L'MP944 era formato da sei integrati che venivano utilizzati in diverse configurazioni per realizzare il sistema CADC. Il sistema era formato dall'integrato Parallel Multiplier Unit (PMU), dal Parallel Divider Unit (PDU), dal Random Access Storage (RAS) la Read Only Memory del sistema, dal Special Logic Function (SLF) e dal Steering Logic Unit (SLU). Il microprocessore completo comprendeva 1-PMU, 1-PDU, 1-SLF, 3-RAS, 2-SLU, e 19-ROM.

Nel 1971, Holt scrisse un documento introduttivo sull'architettura, ma la US Navy lo classificò come riservato. Un nuovo tentativo di pubblicare il lavoro nel 1985 fu bloccato e solo nel 1997 il governo Statunitense consentì la pubblicazione del documento sull'architettura del sistema. Per questa ragione l'MP944 rimase per molto tempo sconosciuto e la sua importanza storica ignorata.

Forse a causa della segretezza sul sistema CADC l'Intel 4004 che venne presentato il 15 novembre 1971 fu considerato il primo microprocessore della storia. Il 4004 era un semplice processore a 4 bit senza pipeline o altre strutture avanzate e quindi era molto più limitato del CADC. Tuttavia David A. Patterson (direttore del progetto Berkeley RISC) affermò che il sistema CADC non poteva essere considerato un vero microprocessore nel moderno senso del termine."[1]

Holt con alcuni soci fondò la Microcomputer Associates e produsse diversi sistemi a singolo chip basati sul principio del progetto MP944

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.microcomputerhistory.com/f14patterson.htm

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica